fbpx

BAGNO SHABBY: SOLUZIONI UNICHE

bagno-shabby

BAGNO SHABBY: INTRODUZIONE

Chi di voi non ha mai sognato di arredare il proprio bagno in stile Shabby Chic? Uno stile delicato e confortevole, in grado di farti vivere emozioni e sensazioni uniche, grazie alla delicatezza delle sue forme e l’eleganza dei suoi colori.

Infatti, in questo articolo scopriremo una serie di macro linee guida per creare un bagno in perfetto stile shabby chic. Così, partendo dalla scelta dei materiali e dei colori, scopriremo l’anima vintage di questo particolarissimo stile d’arredo.

ATMOSFERA ROMANTICA

Lo stile shabby chic è senza dubbio uno dei più amati e romantici filoni d’arredo per il contesto domestico di ogni tipo. Gli ambienti di casa dal sapore shabby, infatti, si avvalgono di un’atmosfera vissuta e confortevole in grado di creare a tutto tondo un piacevole senso di spensieratezza e di informalità.

Oltre alla classica camera da letto, seguita dalla sala da pranzo, dalla cucina e dal living, è possibile arredare in stile shabby anche il bagno. 

Uno dei primi requisiti di un bagno shabby chic risulta proprio l’aria di romanticismo e distensione tipica di questo approccio stilistico, catalizzata per lo più da tratti distintivi e iconici. Per ottenere un risultato da manuale è tuttavia necessario bilanciare ogni ingrediente e mantenere coerenza sia all’interno della stanza che tra la stanza da bagno shabby chic e il resto della casa. 

MATERIALI

Partiamo dai veri essential dello stile, e dunque da inserire anche all’interno di un bagno shabby chic: i materiali. Quali superfici adottare e quali materie preferire per un ambiente gradevole e azzeccato?

In cima alla classifica troviamo senza alcun dubbio il legno, da scegliere rigorosamente nella sua variante più grezza e naturale, e in essenza dai toni chiari ed eleganti come rovere, betulla e quercia, oppure sbiancato. A questo proposito, si potrà optare per legni già decapati oppure da trattare manualmente con l’antica tecnica del decapè con cui donare un look appositamente invecchiato a ogni arredo o superficie in legno del bagno, dal piano lavabo alle mensole.

Anche il legno tinteggiato ad hoc con colori tenui e polverosi come bianco panna, verde salvia, pesca o antracite, rappresenta una vera colonna portante del bagno shabby chic. 

In abbinamento al legno, lasciato al naturale o opportunamente rimaneggiato, si potranno aggiungere elementi in ceramica bianca ma anche in metallo e ferro battuto. Ancora gesso, vetro e fibre naturali per arricchire l’ambiente con l’aggiunta di dettagli decorativi, accessori o semplicemente piccoli particolari dei complementi presenti. Un mix variegato che dovrà tenere conto, tra le altre cose, anche dell’aspetto di praticità.

Facilità di pulizia, resistenza agli agenti chimici, all’usura e all’umidità, sono infatti prerogative essenziali per ciascuno dei materiali elencati con cui comporre il proprio bagno shabby chic.

bagno-shabby

COLORI

Passiamo ora alle palette cromatiche che rendono un bagno decisamente shabby chic.

Quali tonalità preferire per raggiungere l’obiettivo? In linea di massima, sempre seguendo il proprio gusto personale, è indicato basare lo schema cromatico della stanza su colori neutri come il bianco antico, il color corda, il grigio perla, il tortora e l’ecrù. Inoltre, si potrebbe andare anche su tinte pastello come ancora una volta il salvia e il pesca, il cipria e il lavanda, ma anche le declinazioni più chiare e opache della gamma di azzurro e giallo. 

Da prestare attenzione in questo senso è anche la distribuzione delle tinte nella metratura del bagno shabby chic: una giusta combinazione di colori contribuirà ad un impeccabile risultato visivo. Un esempio? Puntare su mobili in legno dall’essenza chiara e calda, lavabi e sanitari in classica ceramica bianca e sperimentare su pareti, pavimenti ed eventuali tessuti qualche nuance a contrasto e rigorosamente coordinate.

MOBILI ED ACCESSORI

Una volta stabilito lo schema cromatico e materico della stanza, si potrà procedere con la scelta dei giusti mobili per il bagno shabby chic. Sono svariate le soluzioni d’arredo in cui trovare quella più adatta al proprio caso, sia in termini di stile che in termini di budget; in alternativa sarà possibile affidarsi ad artigiani per un set di mobili unici e su misura. Un’ulteriore idea, economicamente sostenibile, è poi la creazione fai da te di alcuni mobili, ristrutturandone di vecchi.

In generale, gli arredi preferibili si presentano per lo più in legno, grezzo, decapato o tinteggiato. In abbinamento si potrà puntare su pensili dello stesso stampo, piccole cassettiere laterali o consolle e su sanitari dalle forme sinuose. 

Anche il fattore illuminazione è da curare con estrema attenzione all’interno del bagno shabby-chic. Il look della stanza infatti cambierà radicalmente a seconda del tipo di illuminotecnica scelta per l’ambiente. Deliziose applique e lampade da parete in ferro battuto e vetro, risultano la scelta migliore per un look shabby 10 e lode.

bagno-shabby

ACCESSORI

All’interno del perfetto bagno shabby chic non possono nemmeno mancare loro, gli accessori decorativi. I piccoli oggetti ornamentali sono di fondamentale importanza anche in uno spazio prettamente funzionale come il bagno.

Optate dunque per specchi dalle cornici imponenti in ottone anticato, set di vasi in vetro e ceramica per piante, piantine e fiori freschi o finti. Inoltre puntate anche per piccoli soprammobili coordinati in legno e profumatissime candele da posizionare sul bordo vasca quando possibile, sul lavabo, su mensole e consolle.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo.

Infine, se hai bisogno di una consulenza personalizzata per arredare il tuo bagno shabby chic, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.