fbpx

BALCONE: CONSIGLI PER ARREDARLO

balcone

BALCONE: INTRODUZIONE

Per vivere gli spazi esterni della casa è bene arredarli come gli ambienti interni. Un’opportunità per utilizzare questo spazio per espandere l’abitabilità della propria dimora. Grande o piccolo che sia, trasformare il vostro balcone in luogo bello ed accogliente sarà più semplice dopo aver letto questa guida.

Balconi e terrazzi sono troppo spesso trascurati, quando invece questi spazi andrebbero curati come gli interni della casa. Arredare il balcone è utile per poterlo godere pienamente nei momenti di relax, ma prima di decidere come arredarlo documentatevi sulle prescrizioni del regolamento condominiale.

Non sono rari i casi, ad esempio, dove è proibito l’uso di un barbecue, oppure dove non è ammessa la coltivazione di particolari specie di piante. Tenete presente pure che vi è un limite di portata dei solai di terrazzi e balconi, quindi occhio al peso.

ORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI

Come ogni spazio da arredare è bene preparare dei disegni per l’organizzazione funzionale degli spazi e per trovare le soluzioni che fanno al vostro caso. Sia che si tratti di arredare un ampio terrazzo o di voler sfruttare al meglio un balcone, è importante una suddivisione dello spazio in diverse aree funzionali. Ognuna di esse va destinata a specifiche attività.

Questa suddivisione negli spazi ampi, permette di non essere dispersivi nella distribuzione di piante e arredi. Nei casi opposti un ridimensionamento visivo limita l’eccessiva lunghezza del balcone.

A COSA SERVE LO SPAZIO ESTERNO?

Questa è la domanda alla quale dovrete rispondere prima di andare avanti con la definizione di un progetto. Quali sono le attività che vi interessa praticare all’aperto, a quali passioni vorrete dare sfogo in questo spazio unico. Per aiutarvi ho compilato un lista di possibili funzioni e alcune modalità per realizzarle.

balcone

ORTO

Se non possedete un giardino per l’orto, è possibile crearne uno anche in spazi ristretti, appendendo i vasi alla ringhiera o ad una parete. Inoltre, lo si può abbellire magari coltivando, dentro delle vecchie cassette, delle erbe aromatiche da utilizzare in cucina.

ANGOLO RELAX

Inoltre, sul balcone è possibile realizzare un salottino dove poter accogliere i vostri ospiti, oppure un piccolo angolo da destinare al relax personale. Se siete amanti del fai da te non vi sarà difficile realizzare delle sedute comode ed originali con dei pallet riciclati e dei cuscini.

PRANZO ALL’APERTO

Inserire un tavolo e sedie in numero e misure adeguati alle dimensioni del balcone. Un balcone piccolo, può ospitare giusto un tavolino per due da impiegare per una pausa caffè o per una cenetta romantica.

Inoltre, potrete impiegarne uno del tipo a scomparsa da fissare a parete, ma anche appositi tavolini da balcone che si agganciano alla ringhiera. Un angolo barbecue in uno spazio esterno che si rispetti non può mancare.

Se lo si desidera si può realizzare anche in un piccolo balcone con appositi grill da agganciare alla ringhiera.

BALCONE GRANDE O TERRAZZO

Con un balcone grande o addirittura un ampio terrazzo, ci si può sbizzarrire arredandolo con elementi grandi e di diverso tipo. Infatti, il tavolo potrà essere usato per il pranzo di più persone ed essere ombreggiato da un ampio ombrellone.

Infine, ci sono diversi altri elementi d’arredo che si possono inserire agevolmente. Ad esempio, una cassa panca per riporre attrezzi di giardinaggio e per ampliare gli spazi di seduta, un barbecue per i vostri pranzi all’aperto, ecc.

Avrete solo l’imbarazzo della scelta per accontentare i vostri desideri. L’unico rischio concreto è quello di avere un effetto dispersivo ed elementi che seppur interessanti in se non legano tra loro.

BALCONE PICCOLO

Per rendere il balcone “vivibile” il minimo sindacale sono un paio di sedie e un tavolino da esterno. Non potrai permetterti la tavolata, ma oggi esistono in commercio tavolini da esterno davvero piccoli, che entrano in qualsiasi balcone. Meglio poi scegliere un tavolino pieghevole, in modo da poterlo togliere se lo spazio del balcone ti serve per fare altre cose.

Non dimentichiamo poi gli elementi decorativi come piante, lanterne e lucine, meglio se scelte in colori chiari che creano un effetto ottico più spazioso.

balcone

PIANTE E FIORI

Piante e fiori non possono mancare in un balcone che si rispetti, ma questi vanno scelti con attenzione tenendo conto dell’esposizione alla luce solare.

Infatti, se il balcone beneficia di raggi solari diretti è meglio scegliere delle varietà che non temono il sole. Nel caso in cui la posizione del balcone è sul lato dell’abitazione non esposto al sole bisogna preferire piante adatte all’esposizione in ombra.

Per i balconi in ombra queste le piante più adatte: impatiens, begonie e ortensie, ma anche le petunie (surfinia) crescono bene all’ombra.

Piante adatte all’esposizione in mezz’ombra, cioè che ricevono la luce del sole in alcuni momenti della giornata: anemoni, nasturzi e tradescanzia.

Infine, balconi in pieno sole richiedono questo tipo di piante: lavanda, bouganville, geranio, salvia ornamentale e verbena.

ALTRE IDEE INTERESSANTI

Un balcone esposto a sud, piccolo o grande che sia, necessita di accessori ombreggianti: tende da sole, ombrelloni, frangisole, pergolati, ecc.

In particolare i grigliati in legno, arricchiti con fioriere e piante rampicanti, sono utili per garantire la privacy e proteggere dal vento.

Tra i complementi d’arredo interessanti vi sono angoliere ed étagère in ferro battuto dove sistemare le piante, piccoli mobili contenitore di diversa foggia, poltrone prendisole, ecc.

Infine, cambiare l’aspetto della pavimentazione impiegando delle mattonelle a quadrotti in legno per esterni risulta un ottima idea.

balcone
LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo.

Inoltre, se hai bisogno di una consulenza personalizzata per arredare il tuo balcone di casa, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.