fbpx

BARCA: COME ARREDARLA?

barca

BARCA: INTRODUZIONE

Arredare una barca è come arredare una casa. Anzi, è più difficile, perché ci sono davvero un sacco di fattori da tenere in considerazione. Vogliamo creare invece un testo di supporto a chi si accinge a scegliere l’arredamento della propria barca.

Raccoglieremo idee, suggestioni e spunti intorno al tema dell’arredamento delle barche, validi per imbarcazioni di qualsiasi tipologia. Per l’arredo di una barca è fondamentale pensare anche alla pulizia e alla manutenzione che tali componenti richiederanno per durare nel tempo!

ARREDAMENTO NAUTICO

Chi è alla ricerca di spunti relativi agli interni della propria barca è portato a scrivere ‘arredamento nautico‘ sui motori di ricerca. Senonché l’arredamento nautico non è affatto esclusiva delle sole barche, anzi. Negli ultimi anni questo particolare stile marinaresco si è fatto sempre più strada anche sulla terraferma, andando a contaminare appartamenti al mare, bar ecc.

Mentre chi arreda la propria barca si sforza per renderla simile a quella di una casa ci sono tante persone che fanno esattamente l’opposto. Non deve dunque stupire vedere delle case arredate con dei mobili che sembrano usciti da un cantiere navale. Qualsiasi elemento d’arredo di una barca può essere preso ‘in prestito’ per portare una ventata marinara anche in un normale appartamento.

Tutto sommato, dunque, non deve affatto stupire di ritrovare una sempre più ricca offerta di stanze in affitto non in ville o in condomini, quanto invece in barche ormeggiate nei porti. Non si contano più, infatti, i B&B galleggianti che affollano le grandi città, da Genova a Londra.

barca

FUNZIONALITA’

Pensa una barca. Meglio ancora, per estremizzare la visione, pensa a una barca a vela, alla sua navigazione fatta di sbandamenti e di inclinazioni, da una parte e dall’altra. Ecco, prova a mettere la tua cucina, quella di casa tua – così com’è – sotto la coperta di una barca a vela in piena navigazione. Cosa vedi? Noi vediamo cassetti che si aprono e che si richiudono, lasciando cadere in giro posate, mattarelli e tovaglie. Vediamo un frigo che si spalanca d’un tratto e che, con il rollio giusto, si svuota completamente a terra. E ancora, vediamo piatti infrangersi al suolo, barattoli delle spezie rotolare allegramente di qua e di là, per non parlare delle eventuali pentole sui fornelli – spenti, per carità.

Certo, quando si arreda una barca la bellezza e il design sono assolutamente da tenere in considerazione. Ma prima di tutto è necessario pensare alla praticità del tutto, alla funzionalità di ogni singolo elemento d’arredo, alla sua effettiva ‘nauticità’.

LEGNO

Ipotizziamo di avere la libertà di poter scegliere quale sarà il legno con cui saranno realizzati gli arredi artigianali e rigorosamente su misura della nostra barca: scelta obbligata nel caso degli scafi autocostruiti, sogno nel cassetto – o persino paradisiaco miraggio – per tanti altri diportisti. La scelta, ovviamente, è sterminata, ma non troppo: l’ambiente nautico ha infatti dei materiali preferiti, al di fuori dei quali ci si avventura raramente. Scansiamo le soluzioni in materiali plastici e compositi, e concentriamoci sul solo legname. Potremmo partire suddividendo le possibilità in due gruppi, ovvero mettendo da una parte le scelte più esotiche e dall’altra, invece, le opzioni più vicine a noi.

Tra i legnami esotici per l’interno delle barche non si può non pensare, ovviamente, al classico mogano, talmente tradizionale da risultare quasi una scelta banale. Ma attenzione: pur essendo un’opzione ovvia, il mogano assicura in ogni caso uno stile unico ed elegante. Guardando sempre ai legami degli altri continenti, un altro grande classico dell’arredamento nautico è il teak, che non si usa solo per le coperture, ma anche per gli interni. Ma come ben sanno tutti i lupi di mare che si occupano con estrema cura della manutenzione del teak in coperta, questo è un particolare del tutto particolare, che abbisogna di attenzioni del tutto peculiari. E questo è vero anche a livello di lavorazione: chi vuole degli interni in teak deve avere la sicurezza di affidarsi a degli artigiani esperti, effettivamente capaci di lavorare questo materiale. In caso contrario, è molto meglio optare per legno d’altro tipo.

ARREDAMENTO ESTERNO

Dopo questa fugace occhiata all’arredamento interno della barca, possiamo prendere qualche spunto per quel che riguarda l’arredamento esterno delle nostre imbarcazioni. E qui, si sa, la faccenda cambia parecchio: all’interno di una barca potremmo teoricamente installare una qualsiasi cassettiera o un qualsiasi arredo di natura domestica, senza porgerci particolari problemi sulla sua durata. Per quanto riguarda l’esterno, invece, bisogna fare i conti con il particolare ambiente marino, che ai normali agenti atmosferici somma le minacce della salsedine, del sole cocente e della sabbia.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue impressioni a riguardo.

Infine, se hai bisogno di una guida personalizzata per arredare con la barca fai da te dei tuoi sogni, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it! Fai un salto sul nostro portale online CasaOmnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.