fbpx

BONUS RUBINETTI 2020: A CHI SPETTA?

bonus-rubinetti

BONUS RUBINETTI: COME FUNZIONA

Il Bonus Rubinetti è un nuovo bonus che vedrà la luce con la Legge di Bilancio 2020: gli sconti sui lavori in casa si estendono anche ai rubinetti, con particolare attenzione a quei sistemi che consentono di ridurre i consumi di acqua. Questa detrazione fiscale è in pieno accordo con i movimenti del governo in direzione di una maggiore responsabilità sociale ed ambientale, iniziati già con l’Ecobonus.

Tra gli innumerevoli emendamenti presentati al testo della Legge di Bilancio 2020 spiccano quelli dedicati ad estendere gli sconti fiscali sui lavori in casa. Di particolare appeal è quello che punta ad invogliare i contribuenti ad acquistare nuovi rubinetti e soffioni doccia che consentono di risparmiare sui consumi idrici.

Sarà mediante l’estensione dell’Ecobonus che partirà il bonus rubinetti dal 1° gennaio 2020. La detrazione sarà pari al 65% della spesa sostenuta.

L’emendamento fissa in maniera chiara i requisiti richiesti, ed emerge subito che la ratio del nuovo bonus fiscale è quello di ridurre i consumi idrici.

bonus-rubinetti-2020

DETRAZIONI FISCALI

Per quanto concerne il limite di spesa, si parla di una somma pari a 3.000 euro, riconosciuto per le spese sostenute dal 2020 e fino al 31 dicembre 2022.

Il bonus rubinetti si inserisce nell’ambito dell’Ecobonus che, in un’ottica ecologica, si pone l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Infatti, i dispositivi per i quali a partire dal 2020 si potrà fruire del Bonus Rubinetti devono avere requisiti tecnici particolari.

Si vuole rendere più efficienti gli apparecchi utilizzati e conseguentemente promuoverne il rinnovo. La parola d’ordine è dunque riduzione dei consumi.

REQUISITI

Il Bonus Rubinetti è la possibilità di poter fruire dell’Ecobonus al 65%, per l’acquisto di  rubinetti, soffioni della doccia, scarichi dei sanitari e altri dispositivi che incidono sul consumo di acqua all’interno dell’abitazione. L’Ecobonus al 65% verrebbe esteso quindi  anche a chi decide di sostituire i vecchi rubinetti, scarichi e soffioni della doccia con nuovi dispositivi finalizzati alla riduzione del consumo di acqua in casa.

In particolare la modifica proposta alla legge di bilancio 2020, ancora in fase di approvazione, prevede che per avere la detrazione fiscale, i nuovi rubinetti o soffioni devono avere le medesime caratteristiche:

  • Rubinetteria sanitaria con portata uguale o inferiore ai 6 litri al minuto;
  • Soffioni doccia o colonne doccia attrezzate con portata uguale o inferiore ai 9 litri al minuto;
  • Cassette di scarico e sanitari con volume medio di risciacquo uguale o inferiore ai 4 litri.
save-the-water

CONCLUSIONI

Il Bonus Rubinetti è l’ultima detrazione fiscale inserita all’interno della Legge di Bilancio 2020, con l’esplicito obiettivo di poter regolare i consumi idrici dei consumatori con una conseguente maggiore responsabilità ambientale e sociale da parte dell’intera società.

Non essendo ancora del tutto definita la normativa per quanto riguarda questa agevolazione fiscale, non resta che attendere una dichiarazione in merito da parte dell’Agenzia delle Entrate, con lo scopo di regolare del tutto la materia oggetto di dubbi.

Inoltre, per aprire una discussione o semplicemente per mettere in luce i vostri dubbi, non esitate a lasciare un commento alla fine dell’articolo!

Aggiornamento 31/12/2020: La Legge di Bilancio 2021 stanzia 20 milioni di euro per acquistare rubinetteria a risparmio idrico

Bonus idrico: 1000 euro per sostituire sanitari e rubinetti

Un bonus di 1.000 euro da utilizzare entro il 31 dicembre 2021 per la sostituzione di sanitari con nuovi apparecchi a scarico ridotto e la sostituzione di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari. 

È il nuovo ‘Bonus idrico’ istituito dalla legge di bilancio sarà riconosciuto per le spese di:

  • Fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;
  • Fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

Il bonus è destinato a persone fisiche residenti in Italia, non costituisce reddito imponibile del beneficiario.

Sarà finalizzato al risparmio di risorse idriche, e finanziato dal nuovo ‘Fondo per il risparmio di risorse idriche’ da 20 milioni di euro per l’anno 2021.

Le modalità e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del beneficio saranno definite dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare entro febbraio 2021.


2 Comments

    • Buonasera, Le modalità e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del beneficio saranno definite dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare entro febbraio 2021. L'articolo verrà aggiornato periodicamente. A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.