fbpx

CERAMICA: PROPRIETA’ E VANTAGGI

ceramica

CERAMICA: INTRODUZIONE

La ceramica è un materiale naturale, ampiamente presente nella tradizione italiana. Non solo utensili da cucina o vasi; arredare con la ceramica è possibile ed anche molto diffuso.

Inoltre, la lavorazione della ceramica, si sa, ha radici antichissime e si basa su semplici materie prime naturali.

Detto questo, il risultato delle continue ricerche effettuate sul campo è un materiale moderno e performante che risponde ‘presente’ alle esigenze di un mercato in continua evoluzione dove alla bellezza è richiesto che siano affiancate qualità come l’efficienza e la sicurezza.

Poi c’è la questione dalla praticità: il fatto che i rivestimenti ceramici si prestano ad essere facilmente montati, e in qualunque condizione.

La ceramica, inoltre, è tra i materiali da costruzione più salubri e igienici perché ipoallergenica e priva di sostanze tossiche di natura organica.

Infine, tutto questo senza dimenticare l’estetica e il potenziale espressivo pressoché infinito dei rivestimenti ceramici

ORIGINI E FUNZIONE

La ceramica (dal greco antico κέραμος, ‘kéramos’, che significa “argilla”, “terra da vasaio”) è un materiale inorganico, non metallico, molto duttile allo stato naturale, rigido dopo la fase di cottura.

La ceramica ha una storia antichissima che comincia con le popolazioni preistoriche arrivando fino al presente.

È un composto di argilla inorganico, che può essere modellato a freddo e che, una volta cotto, mantiene la propria forma.

Infatti, con la ceramica si producono diversi oggetti, quali stoviglie, oggetti decorativi, materiali edili (mattoni, piastrelle e tegole), rivestimenti per muri e pavimenti di abitazioni.

Specifiche ceramiche inoltre, trovano impiego nei rivestimenti ad alta resistenza al calore per il loro alto punto di fusione.

Il colore del materiale ceramico varia a seconda degli ossidi cromofori contenuti nelle argille (ossidi di ferro, da giallo, arancio, rosso a bruno; ossidi di titanio, da bianco a giallo). Può venire smaltata e decorata.

Inoltre, la ceramica è usualmente composta da diversi materiali: argille, feldspati, (di sodio, di potassio o entrambi), sabbia silicea, ossidi di ferro, allumina e quarzo.

Una composizione così articolata determina la presenza di strutture molecolari appiattite dette fillosilicati.

La forma di questi, in presenza di acqua, conferisce all’argilla una certa plasticità e ne rende la lavorazione più facile e proficua. Un manufatto in terracotta o argilla è detto fittile.

Infine, proprio per questo la ceramica si rivela un materiale versatile e adatto a diversi usi, specialmente quando si parla di arredamento.

ceramica

TIPOLOGIE

La ceramica è classificabile innanzi a tutto in base alla natura della pasta.

Le ceramiche a pasta compatta sono caratterizzate da una bassa porosità e da un’alta resistenza ai graffi e agli urti. Inoltre possiede ottime doti di impermeabilità. Appartengono a questa categoria la porcellana e il gres (assai utilizzati per i pavimenti).

Le ceramiche a pasta porosa, invece, sono caratterizzate da un impasto tenero, assorbente, duttile. Hanno una bassa resistenza ai graffi. Si pensi alle terraglie, le maioliche e le terrecotte.

Inoltre, posto che la ceramica viene prodotta grazie ad un impasto contente argilla, possiamo distinguerle a seconda se la produzione avvenga mediante iter artigianale o industriale.

PRODUZIONE ARTIGIANALE

Quando si sceglie la produzione artigianale:

  • in primis, selezione e raffinazione (stagionatura);
  • lavaggio (per disperdere i sali solubili);
  • depurazione e modellatura (attraverso stampi).
  • infine, essiccatura e cottura.

Quest’ultima serve ad eliminare i sali residui e a ottenere la vetrificazione della piastrella. In seguito la piastrella viene smaltata e decorata. Vi è anche la possibilità di rivestirla con materiali di tipo vetroso e smalti.

PRODUZIONE INDUSTRIALE

Quando invece si parla di produzione industriale, la lavorazione avviene rispettando queste fasi:

  • innanzitutto, monocottura;
  • bicottura;
  • pressatura;
  • estrusione e colaggio;
  • in conclusione, smaltatura e ricottura.

ARREDAMENTO

FORMATI

Prima di scegliere in quale zona della casa inserire il gradevole calore della ceramica è che bene che si scelga il formato giusto.

Piastrelle, lastre quadrate o rettangolari? La forma della ceramica va studiata attentamente perché risulti in armonia con l’ambiente.

CERAMICA FORMATO PIASTRELLA, RETTANGOLARE O QUADRATA

Il formato rettangolare o quadrato (solitamente 60×60), è ideale per praticità e durata.

Per pavimenti o pareti di ambienti come la cucina, le piastrelle in ceramica sono facili da pulire e anche belle da vedere grazie a diverse lavorazioni, colori e decorazioni.

In questa categoria rientrano anche le piastrelle esagonali, uno dei trend di design del 2020.

LASTRE IN CERAMICA, IL GRANDE FORMATO

Pareti, arredamento per spazi esterni, pavimenti; quando si parla di arredare con la ceramica, i grandi formati sono le più recenti ispirazioni di design.

I grandi formati sono lastre ceramiche che variano tra una forma quadrata di 80×80 centimetri fino a una massima dimensione di 3 metri circa.

Resistenti, leggeri, flessibili e duttili, infatti, sono una soluzione di arredamento d’impatto e altamente personalizzabile.

Infine, le forme più ampie si rivelano l’alleato perfetto per dare nuova vita a un bagno che va rimodernato o a un locale lavanderia che si vuole trasformare in un piccolo spazio moderno.

arredamento camera da letto stile siciliano

VANTAGGI

Ma per quale motivo si dovrebbe preferire la piastrella di ceramica rispetto ad altre alternative?

DUREZZA

Innanzitutto, per la durezza che la rende molto resistente alla rottura, capace di sopportare carichi elevati senza deformarsi, anche quando subisce degli urti, e per la sua incapacità di reagire con altre sostanze che fa sì, infatti, che sia insolubile e inalterabile a contatto con l’acqua e con la maggior parte delle sostanze chimiche.

DURATA NEL TEMPO

Inoltre, la piastrella di ceramica possiede due fra i requisiti indispensabili per un materiale da finitura.

Innanzitutto, la durata nel tempo, garantita dalla robustezza del legame piastrella-sottofondo, che si esplicita nella sua capacità di resistenza alle sollecitazioni provenienti dall’ambiente esterno.

Inoltre, il secondo requisito riguarda la funzionalità, connessa alla sua inerzia chimica che la rende meno esposta ai rischi di deterioramento, più resistente allo sporco e anche più facile da pulire.

CRITERIO ESTETICO

Da ultimo, ma non in ordine di importanza, il criterio estetico: scegliere la piastrella in ceramica, infatti, permette di poter spaziare tra una vasta gamma di colori e decori.

Inoltre, grazie all’uso degli smalti le variazioni cromatiche a disposizione sono molto numerose e, infatti persino in quelle prive di rivestimento, che, essendo legate al supporto presentano una gamma ristretta di sfumature di colore.

Anche il decoro è connesso alla presenza degli smalti che grazie alle moderne tecniche di lavorazione, rendono possibile qualsiasi tipo di ornamento.

Tra le piastrelle non smaltate ad esempio, il gres porcellanato permette la realizzazione di interessanti effetti visivi: serigrafia, inserti decorati, motivi satinati.

Infine, ampia è persino la scelta dei formati; quelle più diffuse sono le piastrelle quadrangolari ma sono disponibili anche poligonali e a profilo complesso (moresco, provenzale).

cucina ceramica vietrese blu
FACILITA’ DI LAVORAZIONE

Unita alle caratteristiche di leggerezza, la posa in opera agevole del rivestimento ceramico in pasta bianca lo rendono ideale per l’uso a parete.

Infatti, i tagli e i fori possono essere eseguiti facilmente e velocemente, riducendo i tempi e i costi di posa.

FACILITA’ DI MANUTENZIONE

Inoltre, un grande vantaggio dei rivestimenti ceramici è che con il minimo sforzo mantengono inalterato il proprio aspetto.

Infatti, a partire dalle operazioni di pulizia, che nella maggior parte dei casi necessitano solo di un panno inumidito con acqua calda e un normale detergente.

Sono anche resistenti all’acqua, agli agenti chimici e alle macchie. Il gres porcellanato, poi, grazie alla sua particolare lavorazione, risulta impermeabile a qualsiasi tipo di liquido – olio, vino, caffè in cucina, così come profumi, smalti e creme in bagno – e resistente anche ai più aggressivi detergenti chimici.

SALUBRITA’ E IGIENE

Il rivestimento in pasta bianca e il gres porcellanato sono tra i materiali da costruzione più sani che si possono impiegare in edilizia in quanto completamente privi di sostanze tossiche di natura organica, come i composti volatili (VOC), la formaldeide, il PVC e altri derivati del petrolio.

Inoltre, le loro superfici compatte, non porose e assolutamente impermeabili non risultano adatte a trattenere acari, batteri, funghi, muffe e altre sostanze irritanti causa di asma e allergie.

SICUREZZA

Oltre ai vantaggi per la salute, ci sono altri parametri che fanno delle superfici ceramiche la scelta più intelligente in ogni condizione di utilizzo.

Inerti se sottoposti ad alte temperature, resistono anche al fuoco: non sono infiammabili, e in caso di incendio agevolano le operazioni di spegnimento perché riducono la propagazione delle fiamme.

Infatti, dal fuoco alle temperature più basse, le lastre in gres porcellanato continuano a garantire la massima sicurezza.

La bassissima percentuale di assorbimento d’acqua (0,5%) fa in modo che resistano al gelo senza il rischio di crepe, fessurazioni o distacchi di materiale.

Ciò le rende la soluzione ideale anche in alta montagna, in luoghi come le stazioni sciistiche, o alle latitudini più estreme.

BASSO IMPATTO AMBIENTALE

Infine, la ceramica è un materiale naturale e amico della natura, che si colloca tra le opzioni più ecologiche disponibili tra i materiali per il rivestimento di superfici.

Infatti, rispetta l’ambiente in tutte le fasi del processo produttivo, dall’estrazione delle materie prime in cave selezionate fino alla produzione industriale, realizzata secondo criteri di efficientamento energetico e idrico.

Da non trascurare lo smaltimento, completamente riciclabile.

ceramica
LASCIA UN COMMENTO

Se l’articolo ti è piaciuto non esitare a lasciare un commento con le tue considerazioni a riguardo!

Infine, se hai bisogno di un consiglio personalizzato o di risolvere dei dubbi riguardo l’inserimento della ceramica all’interno del tuo arredamento, invia una mail a [email protected]! Fai un salto sul nostro portale online CasaOmnia.it! Scopri i nostri prodotti in ceramica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *