fbpx

COLORI DEL BAGNO: COME SCEGLIERLI?

bagno-a-colori

COLORI DEL BAGNO: INTRODUZIONE

Non è mai facile scegliere i colori del bagno, sono tanti i fattori da prendere in considerazione e gli errori sono sempre dietro l’angolo!

Il bagno è quella stanza della casa soggetta alle maggiori modifiche ed è il luogo nel quale le inclinazioni di stile o le tendenze delle mode sono maggiormente influenti.

Un bel bagno ci rende sempre orgogliosi! Infatti, sappiamo che una volta rifatto rimarrà così per parecchio tempo e il desiderio che sia perfetto è sempre in agguato.

Ma come ottenere un bagno perfetto? Semplice, basta seguire le regole per scegliere i colori giusti per un perfetto risultato.

Vivere in un’abitazione curata in ogni dettaglio ci permette di sperimentare una sensazione di completezza e benessere di cui possiamo godere ogni volta che decidiamo di prenderci un momento di pausa.

Per questo, per l’arredamento della nostra casa è importante selezionare i colori giusti.

Il giusto accostamento cromatico, oltre a trasmettere un senso di armonia, ci permette di modificare la percezione degli spazi e di rendere più accogliente ogni angolo della nostra casa.

Il bagno è una delle stanze dove ci dedichiamo alla cura di noi stessi.

Per fare in modo di creare un luogo che risponda perfettamente alle nostre esigenze di relax dobbiamo pensare non solo allo stile e alle geometrie degli arredi ma anche ai colori da utilizzare.

Andiamo a vedere, prima in generale, in seguito nel dettaglio, quali sono le accortezze da prendere nel momento in cui si scelga il colore per il proprio bagno.

DIMENSIONI

La prima regola importante è legata alle dimensioni, generalmente le stanze da bagno non sono grandi ambienti, dunque, questo significa che eccedere con la miscelazione di colori non è l’ideale.

Preferibile è, invece, individuare un colore di riferimento lavorando su variazioni di tono, accostandolo a tonalità neutre, in questo modo il risultato sarà armonico e il nostro occhio scivolerà sui particolari fluidamente.

FUNZIONALITA’

La seconda regola riguarda la funzionalità del bagno. Doccia o vasca?

La scelta dei colori implica tempi diversi nell’utilizzo: la doccia ci riporta a qualcosa di veloce, all’utilizzo mattutino appena alzati. Invece, la vasca ci fa pensare al bagno rilassante, candele, profumi.

Quindi la scelta migliore sarebbe associare a queste due differenti funzioni, due ambienti cromatici differenti.

LUMINOSITA’ NATURALE

La terza regola riguarda la luminosità naturale.

Tenete conto dell’esposizione delle finestre. Infatti, quelle esposte verso ovest cattureranno la luminosità pomeridiana del tramonto esaltando le colorazioni fredde (viola, blu, verdi).

Invece, quelle esposte a est lasceranno passare i raggi del mattino, cioè le tonalità calde dell’alba, accentuandole nel vostro ambiente.

Definiti questi tre importanti punti di partenza, possiamo armarci di mazzette colori e campionari di piastrelle e iniziamo con l’individuare il nostro colore di base, tenendo conto di alcune informazioni che ci arrivano dalla cromoterapia.

Se per caso dovessimo trovare difficoltà con la scelta, possiamo benissimo rivolgerci ad un arredatore di interni per qualche consiglio.

colori-bagno

SCELTA DEL COLORE

Andiamo a vedere, adesso, nello specifico, come scegliere, per il proprio bagno, i colori che meglio si adeguino alle vostre esigenze di gusto.

Innanzitutto, scegliere il colore delle pareti in bagno oggi significa definire la palette cromatica dell’intero progetto d’arredo, e coordinare in modo coerente tutti gli elementi che compongono l’ambiente.

Non si può, infatti, non tenere conto di finiture e materiali scelti.

Infatti, legno, marmo, pietra, metallo o vetro modificano radicalmente l’aspetto della stanza, dunque il colore va definito anche in base a questi parametri, valutando anche la diversa riflessione della luce su ciascuno di essi.

Non esistono i colori giusti per il bagno. Infatti, non è possibile stabilire a priori quali siano le migliori sfumature cromatiche per questa stanza, perché il gusto personale influenza in modo decisivo la scelta.

Esistono però delle linee guida da seguire per non esagerare, per non creare accostamenti azzardati e per dosare al meglio le palette in modo che il risultato sia esteticamente armonioso.

MATERIALI E FINITURE DEI MOBILI DA BAGNO

Le proposte di arredo bagno contemporaneo permettono un’ampia possibilità di personalizzazione: frontali e ante dei mobili da bagno, telaio delle cabine doccia, accessori da bagno, mensole e complementi d’arredo.

Non c’è di fatto limite alle interpretazioni progettuali e la scelta dei colori delle pareti del bagno dipende necessariamente dalla definizione di tutti gli altri elementi.

Se l’arredo bagno è in tinte neutre, per esempio, si può puntare sul colore delle pareti per caratterizzare l’ambiente.

In questo modo basterà ridipingere i muri per rinnovare totalmente il bagno. Al contrario, una composizione con una tinta forte può essere l’elemento protagonista in un ambiente dalle pareti neutre.

Invece, se si preferiscono rivestimenti e pareti neutre, dunque, si può puntare esclusivamente sull’arredo bagno.

Infatti, i mobili da bagno moderni e colorati possono caratterizzare l’interno non solo grazie alle laccature (opache, lucide, metallizzate) ma anche attraverso pattern e venature di marmi, superfici soft touch come il Fenix Ntm o il Corian decorato.

Colore non significa soltanto grandi superfici, insomma, ma anche dettagli, accenti, sfumature accennate.

BOX DOCCIA, ACCESSORI E RUBINETTERIA

Anche questi elementi d’arredo incidono sulla scelta cromatica del bagno, soprattutto oggi che vengono proposti in decine di colori differenti.

Negli ultimi anni si sono moltiplicate, per esempio, le finiture dei telai dei box doccia, che può essere coordinato con rubinetteria e accessori (o persino con la laccatura metallizzata dei mobili e dei lavabi).

In questo caso, è preferibile lasciare la priorità agli accenti metallici e al dettaglio piuttosto che a un colore in bagno troppo d’impatto.

STILE DEL BAGNO

Infinite, anche lo stile del bagno influenza la scelta cromatica dei vari elementi d’arredo.

Gli amanti dello stile nordico non amano le tinte accese, preferendo colori freddi e tinte chiare e luminose (grigio ghiaccio o celeste ad esempio) abbinate al legno chiaro.

Invece, chi predilige lo stile vintage può apprezzare le finiture metalliche luminose e le sfumature del beige, così come i fan dello stile industriale potrebbero optare per scelte rigorose ed elementi metallici in contrasto.

Al contrario, un bagno giovane ed easy potrebbe invece puntare sull’elemento colore come caratteristica principale dell’ambiente, sfruttando la variegata palette cromatica oggi disponibile.

Per il bagno moderno le opzioni sono tantissime e decisamente di tendenza. Infatti, potete scegliere i toni del verde o del turchese, o tinte più neutre come il tortora o il color carta da zucchero.

Potete anche scegliere il nero, o altro colore molto scuro, per una parete a contrasto su un mobile chiaro. Infatti, questo accorgimento permetterà di metterlo ancora più in evidenza, senza risultare pesante, tipico dello stile minimal.

Per un bagno classico la scelta solitamente è tradizionale e ricade su tinte neutre come il beige e il grigio. Per un tocco più personale scegliete anche in questo caso una parete a contrasto, in un colore come il bordeaux.

Infine, lo stile shabby chic punta invece a colorazioni meno classiche ma sobrie: lavanda, verde salvia e azzurro, solitamente abbinati a un arredo bagno in materiali naturali come il legno.

Per la casa dall’arredo etnico le tinte sono molto simili: lilla e verde muschio.

CONCLUSIONI

La scelta dei colori e delle tonalità da cui prendere spunto per pitturare il vostro bagno, non è sempre facile. Infatti, la scelta a casaccio ed improvvisata può rendere l’ambiente più intimo della nostra casa fonte di disagio o oppressione.

Il colore è sicuramente uno degli elementi principali all’interno dei vari ambienti della nostra casa, bagno incluso. Ecco quindi che è importante capire come scegliere e abbinare i toni per l’arredo bagno.

Infatti, a questo proposito, un altro consiglio che vi diamo è quello di fare attenzione alle dimensioni del bagno.

In molti infatti pensano che questo sia un fattore trascurabile e quindi tralasciano quelle che invece sono alcune regole che sarebbe meglio non sottovalutare, soprattutto se l’ambiente che vogliamo arredare è di piccole dimensioni. Ovvero:

  • Prediligere toni chiari a quelli scuri, per non incorrere nel rischio di rimpicciolire l’ambiente. Infatti, i colori chiari aiutano a fare percepire lo spazio più ampio. In questo caso optate per l’uso del bianco, del beige o del giallo;
  • Infine, le superfici brillanti aiutano a dare ancora più profondità allo spazio.

Infine, il consiglio universale è quello di non seguire ostinatamente le mode passeggere o i trend temporanei, riflettendo bene sui propri gusti e sulla possibilità che un colore troppo particolare possa stancare.

colori-bagno
LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni!

Inoltre, se hai bisogno di una guida o di una consulenza personalizzata nella scelta della colorazione da voler dare al tuo bagno, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Non esiteremo a risponderti, guidandoti nella scelta che più si adatta alle tue esigenze di arredamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.