fbpx

LAMPADARIO DA SOGGIORNO: COME SCEGLIERE?

lampadario-da-soggiorno

LAMPADARIO DA SOGGIORNO: INTRODUZIONE

Quando si tratta di scegliere il lampadario per soggiorno più adatto a illuminare tale ambiente, occorre prendere in considerazione molteplici fattori.

Tante sono infatti le soluzioni possibili tra le quali poter spaziare, tuttavia però ognuna di esse deve risultare sempre coerente con l’arredamento scelto, andando in questo modo a rappresentare quel particolare in grado di determinare stile e ricercatezza.

Quindi, come rispondere alla domanda su come scegliere il lampadario per il soggiorno?

Il soggiorno rappresenta l’ambiente più vivibile della casa, quello destinato alla maggior parte delle attività quotidiane, spesso differenti tra loro.

Di conseguenza, questo implica il ricorrere a tipologie di lampade e lampadari soggiorno differenti, che sappiano rispondere perfettamente alle necessità di ogni angolo presente e di ogni singolo arredo.

ELEMENTI DA CONSIDERARE

Illuminare il soggiorno con lampade e lampadari a sospensione rappresenta senza dubbio la soluzione più semplice.

Tuttavia per non commettere errori occorre considerare una serie di fattori nella scelta del lampadario da soggiorno. Ad esempio la dimensione dell’ambiente e i colori che contraddistinguono le pareti così come gli arredi.

Infatti, bisogna considerare se sono già presenti eventuali corpi luminosi a parete oppure, non meno importante, lo stile assunto per i mobili, moderno, classico o di design.

Tutto questo risulta particolarmente importante per evitare che lo spazio presenti zone eccessivamente illuminate o al contrario troppo in ombra.

Se infatti nell’ambiente sono ad esempio già presenti punti luci a parete o applique, occorrerà evitare di integrare il tutto con ulteriori lampadari che comporterebbero inevitabilmente una sovra illuminazione, optando piuttosto per piantane direzionabili o faretti led che puntino la luce piuttosto verso il basso.

lampadario-da-soggiorno
GRANDEZZA E COLORI

Il principale parametro da tenere in considerazione, per scegliere un lampadario da soggiorno, è sicuramente la grandezza.

Infatti le misure di cui dobbiamo tenere conto devono relazionarsi all’ambiente nel quale andremo a collocarlo.

Infatti, in una stanza piccola, potrebbe risultare fuori luogo installare un lampadario molto grande, e all’opposto, uno piccolo non sarebbe sufficiente in un grande salone.

Un’altra variabile da tenere bene in considerazione è, ovviamente, il colore. Infatti i colori scuri tendono ad assorbire parecchio la luce, molto più di quelli chiari.

Quindi, a seconda della nostra necessità, teniamo conto di questo fattore. Un lampadario deve essere proporzionato all’ambiente in cui si intende collocarlo.

FORMA

Passiamo adesso ad analizzare la forma del lampadario da soggiorno.

Se i soffitti della stanza, sono molto bassi, è sconsigliato l’utilizzo di lampadari che si estendano in lunghezza.

Infatti, oltre a creare un impatto visivo di cattivo gusto, possono anche creare reali problemi di intralcio alla circolazione nella stanza.

Inoltre, un lampadario posto troppo in basso illumina molto meno che uno posizionato in alto.

L’ideale, nel caso di soffitto basso, è scegliere una plafoniera che non ruba ulteriore spazio all’ambiente.

Se il soffitto è alto, possiamo osare dei lampadari importanti e anche dalla forma particolare, in questo caso il lampadario sarà un elemento d’arredo di una certa rilevanza.

MATERIALI

Infine, per i materiali possiamo scegliere il vetro di Murano o il cristallo se andremo a sistemare il lampadario nel salone, se invece dobbiamo mettere il lampadario nelle stanze da letto possiamo optare su materiali più leggeri come il plexiglass oppure plastica dura.

Nelle stanze dei bambini possiamo mettere dei lampadari di carta di riso che sono molto in uso, oppure di stoffa e legno.

In ogni caso, come dicevo prima, il lampadario deve armonizzare con l’arredamento, quindi anche il materiale e il colore di cui è fatto deve essere scelto in base al tipo e allo stile dell’arredamento.

QUAL’E’ IL LAMPADARIO PIU’ ADATTO?

La luce nel soggiorno, così come in tutti gli altri ambienti della casa, viene naturalmente riflessa dagli oggetti presenti, dai mobili e dalle pareti anche in virtù del colore.

Infatti, se la stanza presenta pareti chiare di norma tendono a non sussistere particolari difficoltà nell’illuminazione complessiva dell’ambiente, cosa che al contrario non avviene in presenza di pareti scure dove risulterà necessario compensare la perdita di luminosità attraverso l’ausilio di lampadari a led.

Dunque, rinnoviamo la domanda: come scegliere il lampadario ideale per il soggiorno?

Il lampadario a led per soggiorno rappresenta un ottimo compromesso quanto si parla di illuminazione soggiorno.

Questo poiché tale soluzione consente di coniugare perfettamente stile, design e modernità permettendo contemporaneamente di ridurre sensibilmente i costi dell’energia elettrica, senza tuttavia pregiudicare l’intensità della luce.

Le molteplici soluzioni costituite da tecnologia led, danno di solito massima espressione di quelli che possono essere i lampadari moderni soggiorno.

Possono infatti essere a sospensione e di norma sono caratterizzati da un corpo in acciaio o materiale similare più o meno lavorato a seconda dello stile, pendenti o accessori a specchio che oltre all’estetica presentano un carattere funzionale.

Infatti, permettono di riflettere adeguatamente la luce, determinando piacevoli giochi in grado di rendere l’ambiente ancora più suggestivo e d’impatto.

Qualora un lampadario per soggiorno moderno risulti fuori luogo, si può sempre optare per uno stile più classico, sempre tuttavia adeguato alla tipologia di arredamento scelto per tale ambiente.

I lampadari per soggiorno classico presentano solitamente uno stile più ricercato dove sono i dettagli a fare la differenza.

Infatti, possono essere in vetro, in cristallo, o in materiali moderni e hi-tech, sono di solito a sospensione pur presentando dimensioni ampie e piuttosto imponenti.

ATTENZIONE ALLA TONALITA’

Ad ogni modo, per ottimizzare la scelta del lampadario soggiorno classico, sarà opportuno coordinarlo il più possibile alle tonalità presenti nell’ambiente in modo da rendere il soggiorno complessivamente più armonico.

Se la difficoltà risiede proprio nella scelta del colore, è in alternativa possibile orientarsi su tonalità neutre come il bianco o su vetro e cristallo come componenti primarie del lampadario.

Infatti, in questo modo l’abbinamento cromatico influenzerà sensibilmente anche l’illuminazione rendendola più viva e vibrante, pur non determinando una eccessiva luminosità.

DIMENSIONI E ALTEZZA

Qualora sia necessario illuminare un soggiorno di piccole dimensioni è importante optare per un lampadario dalle dimensioni adeguate, preferibilmente al di sotto dei 50 cm di diametro.

In commercio sono infatti disponibili soluzioni adatte ad ogni tipo di esigenza sia che si preferiscano lampadari costituiti da un unico corpo centrale, sia che la scelta ricada su più elementi che pendano dal soffitto.

Se al contrario le dimensioni del soggiorno risultano piuttosto importanti, occorre invece optare per un lampadario grande da soggiorno, con diametro superiore ai 50cm/100cm, in modo da fornire all’ambiente un’illuminazione adeguata.

L’altezza lampadario soggiorno ideale non esiste. Infatti, il tutto varia in funzione dell’altezza del soffitto, poiché soffitti bassi, richiederanno corpi luminosi di altezza contenuta, il contrario in presenza di soffitti piuttosto alti.

Importante è dunque valutare le proporzioni senza cadere negli eccessi.

lampadario-da-soggiorno

CONCLUSIONI

Nella maggior parte dei casi, durante l’arredamento o la ristrutturazione della propria casa, la scelta del lampadario viene sempre rimandata all’ultimo.

Purtroppo, in questi casi, è una scelta decisamente sottovalutata! Sono poche le persone che si rendono conto di quanto un lampadario, specie in soggiorno, sia importante per il design della propria abitazione.

Infatti, i lampadari sono elementi di “peso” e “spessore”, specialmente se sono di grandi dimensioni o intagliati i materiali pregiati e appariscenti.

Bisognerebbe fare più attenzione a questo genere di aspetti e dare maggiore importanza al lampadario, sia per non pentirsi alla fine di quello scelto, sia per non rischiare di trovarsi un elemento che stona con i colori o i pattern del proprio design.

A questo proposito, vi consigliamo innanzitutto di farsi guidare da un esperto del settore nella scelta e disposizione dei lampadari e di pensare sin da subito a quali di questi potrebbe soddisfare le proprie esigenze estetiche e funzionali.

Perché non dimentichiamolo, il lampadario per quanto possa essere un elemento di design, serve in prim’ordine per la sua funzione. Ovvero, illuminare gli ambienti della propria casa!

LASCIA UN COMMENTO

Se questo articolo ti è piaciuto lascia un commento con le tue considerazioni!

Da non dimenticare che c’è anche la possibilità di inserire all’interno del proprio soggiorno anche una lampada fai da te!

Infine, se hai bisogno di una consulenza personalizzata che ti guidi nella scelta del tuo lampadario da soggiorno che meglio si addica alle tue esigenze non esitare ad inviare una mail a valeriadesign@gmail.com. Ti risponderemo al più presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.