fbpx

LAMPADE: IL NUOVO HOBBY FAI DA TE

lampada fai da te riciclo

LAMPADE FAI DA TE

Continuiamo con la nostra rassegna di articoli sul fai da te per non lasciarvi soli in questi giorni di reclusione forzata. Oggi andiamo a scoprire come poter creare da sé delle lampade, elemento importante dell’arredamento ed adatto ad ogni ambiente della tua abitazione.

Iniziamo subito con il dire che realizzare una lampada fai da te è un’attività self-made un po’ particolare e leggermente più complicata delle altre. Questo perché c’è bisogno di un minimo di manualità con fili e resistenze elettriche.

Ma non c’è alcun motivo di scoraggiarsi, anzi, con la giusta volontà e un pizzico di creatività, si possono creare dei modelli veramente interessanti! Andiamo a vedere come.

Utilizzando la tecnica del riciclo creativo potrete divertirvi a creare originali elementi decorativi per tutte le stanze della vostra casa. Tantissimi oggetti che pensiamo essere inutili e da eliminare possono essere reimpiegati per diventare accessori d’arredo originali ed eco chic.

Ad esempio, creare una lampada con materiali di riciclo è semplice, economico ed ecologico. Ecco tante idee per lampade fai da te originali ed economiche da realizzare con la tecnica del riciclo creativo.

OCCORRENTE

Gli accessori indispensabili per realizzare una lampada fai da te sono:

  • Innanzitutto, come dicevamo in precedenza, tanta creatività, volontà e un pizzo di manualità;
  • Oggetti di riciclo o elementi naturali che faranno da design per i nostri modelli;
  • Una o più lampadine;
  • Un porta lampada.

Poi, a seconda del progetto che si sceglie di realizzare, potrebbero servire anche della colla, dei chiodi, un martello e un trapano.

LA LAMPADINA

La scelta di una lampadina esteticamente gradevole potrebbe migliorare di molto l’aspetto del progetto finale. Quelle selezionate da noi per il progetto di un lampadario fai da te sono:

  • Lampadina Minger – è una lampada LED con classe di efficienza A+ dotata di un sensore crepuscolare che automaticamente, nel rilevare il cambiamento tra il giorno e la notte, modifica il colore della luce emessa;
  • Lampadina Vintage affusolata – non è efficiente come la prima ma ha indubbiamente un elevato valore estetico. Questa lampadina vintage donerà un tocco in più ai progetti fai da te in cui sarà utilizzata;
  • Lampadina Vintage sferica – simile nel concept, ma con una forma sferica, questa lampadina retrò, arreda con poco.

PORTALAMPADA

Il porta lampada è spesso sottovalutato nella realizzazione di un lampadario fai da te, eppure ha una grande influenza sul risultato finale. Uno splendido paralume potrebbe risultare sminuito da un orribile cavo a vista.

Ecco la nostra selezione dei porta lampade che potrebbero aggiungere un tocco in più al progetto fai da te.

  • Portalampada bianco – un’alternativa economica è quella di optare per un semplicissimo portalampada bianco da rivestire con della corda;
  • Porta lampada colorato – Se ami i colori vivaci, questo porta lampada è disponibile in ben 10 colorazioni tra cui scegliere: giallo, bianco, azzurro, marrone, verde, grigio, nero, blu, rosso e viola;
  • Materiali naturali – cavo tessile e supporto in legno naturale;
  • Porta lampada industriale – Alla ricerca di un look industriale? Questo accessorio fa al caso tuo. Pendente in corda e supporto alla lampada in bronzo.

IDEE FAI DA TE

LAMPADE IN LEGNO

Il legno è da sempre un materiale estremamente versatile, utilizzato per mobili, soprammobili, oggetti d’arredo e di design.

Per costruire una lampada in legno originale e dallo stile etno chic, prendete la base di una vecchia abatjour senza paralume e applicate alla struttura in metallo delle mollette da bucato in legno. Collocate le mollette scegliendo la disposizione che più preferite e dell’altezza congeniale per orientare il fascio di luce secondo le vostre esigenze.

Se invece volete conferire alla stanza un effetto in stile Shabby Chic, ricoprite la base dell’abat jour con dei rami secchi, decapati di bianco e disposti verticalmente.

Invece, le corde e i rami secchi sono ideali per realizzare lampade fai date per ambienti dallo stile naturale e scandinavo. Lunghi tronchi, lasciati al naturale o dipinti di bianco sostengono i bulbi pendenti, mentre i rami piccoli e irregolari sono ideali per decorare vecchi abat-jour.

lampade

LAMPADE IN VETRO

Dato che il vetro risulta essere uno dei materiali più difficile da smaltire, perché quindi non riutilizzare bottiglie e vasetti per farne dei punti luce a sospensione? Bellissimi scenograficamente, i vasetti colorati illuminati renderanno l’atmosfera della stanza calda con una luce soft e dinamica.

Creare lampade fai da te con bottiglie di marchi famosi e bevande alcoliche da collezione è facile e conferirà alla stanza un’atmosfera vintage e accogliente.

Ad esempio, splendidi lampadari a sospensione sono definiti da semplici bottiglie di vino legate a lunghi fili neri.

lampada fai da te riciclo

LAMPADE IN CARTA RICICLATA

Se in casa avete vecchi libri che non leggete più o che sono parzialmente rovinati dal tempo, potrete utilizzarli come struttura per la base di una lampada.

Inoltre, è possibile creare dei paralumi all’ultimo grido semplicemente usando del cartoncino!

Un’idea originale è anche quella di costruire delle piccole lampade utilizzando un calice come base della struttura e realizzare un paralume con del cartoncino colorato.

Questo tipo di lampada è l’ideale per essere posizionato come centro tavola con all’interno una candela a creare la giusta atmosfera.

LAMPADE IN PLASTICA RICICLATA

Anche gli oggetti di plastica sono riciclabili e utilizzabili per creare fantastiche lampade. Prendete ad esempio il vecchio telefono di vostra nonna e usatelo come base, mentre la cornetta sarà utilizzata per l’attacco della lampadina.

LAMPADE IN RAME

Anche il rame si presta benissimo al riutilizzo per nuove creazioni. Ad esempio, tubi di rame, carrucole e orologi chiusi a circuito definiscono corpi illuminanti davvero straordinari, che si sposano perfettamente con lo stile industrial.

Molte aziende vendono kit di lampade fai da te con pulegge, ganci per soffitti e gabbie da montare comodamente a casa.

LAMPADE IN METALLO

Perché non dare nuova vita agli accessori da cucina quando non vengono più utilizzati o sono troppo vecchi o parzialmente rotti?

Infatti, uno scola pasta può diventare un perfetto lampadario per illuminare il piano di lavoro della cucina, una grattugia per il formaggio può diventare una bellissima lampada a luce soffusa per il salotto o per un disimpegno.

Le vecchie forchette e cucchiaini della nonna possono essere riuniti e utilizzati per diventare un elemento decorativo per il paralume di una lampada da tavolo o per rendere originale la struttura di un vecchio lampadario.

Un’idea originale è quella di utilizzare delle fruste da cucina o dei mestoli come porta candele per rendere accogliente ed originale il vostro piano di lavoro in cucina.

LASCIA UN COMMENTO

Come abbiamo appena visto insieme, si può produrre una lampada praticamente da qualsiasi cosa: da cestelli di vecchie lavatrici, porta stoviglie bucati, stampi per crostate.

Anche semplici cavi metallici piegati possono costituire la gabbia da cui far sbucare le lampadine. Stravaganti, iconiche o vintage, a seconda dello stile preferito, le nuove lampade fai da te diventeranno il punto attrattivo dell’intero ambiente!

Dunque, non aver paura di sperimentare e cimentati in questa nuova attività fai da te, con responsabilità e attenzione. Vedrai che seguendo i nostri consigli, passo dopo passo, non avrai nulla da temere nella realizzazione del tuo progetto.

Inoltre, se deciderete di produrre realmente le vostre lampade fai da te, lasciate un commento alla fine dell’articolo allegando una foto del vostro progetto!

Invece, se siete pigri e non avete voglia di creare una lampada fai da te, nessuna paura! Abbiamo la soluzione anche a questo problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.