fbpx

LAVABO: IDEE PER LA SCELTA MIGLIORE

lavabo

LAVABO: INTRODUZIONE

La scelta del lavabo è diventata sempre più importante nella pianificazione dell’arredo bagno.

Al centro delle valutazioni troviamo due fattori principali: l’estetica e la funzionalità.

Sul mercato infatti esistono molteplici soluzioni, di ogni forma, dimensione e materiale, che rendono il bagno un ambiente unico e perfettamente integrato con lo stile della propria casa.

Prima di scegliere il lavabo adatto, è bene considerare la frequenza d’utilizzo, la dimensione del bagno e lo stile.

Questa premessa vi permetterà di scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze e garantirà una durabilità nel tempo.

CRITERI PER LA SCELTA

Scegliere un lavabo vuol dire prendere in considerazione diverse variabili, a partire da quelle strutturali che riguardano il posizionamento degli attacchi e degli scarichi.

Al di là di questa valutazione, che deve essere comunque fisiologica e spesso vincolante, quello che deve essere considerato ai fini della scelta oculata di un lavandino sono la funzionalità, lo spazio e la forma.

  • in primis, Funzionalità: l’utilizzo è quotidiano e quindi deve essere comodo e pratico, fruibile e semplice da mantenere pulito.
  • Forma: le geometrie moderne spaziano da essere curvilinee a squadrate, per arrivare a veri e propri capolavori di design asimmetrici. Il concetto di forma riconduce a quello di dimensione e in genere le due variabili vanno considerate di pari passo.
  • Spazio: questa variabile è determinante poiché esistono lavabi di dimensioni differenti tra loro che possono adattarsi a bagni piccoli oppure ad ambienti più ampi. La dimensione deve essere proporzionata allo spazio intorno. Un lavandino grande in un bagno piccolo stona e dona un senso di oppressione, ma al contrario, un lavabo piccolo in uno spazio grande rischia di essere poco funzionale. Si richiede dunque un buon equilibrio nelle proporzioni.

TIPOLOGIE

Ecco alcune soluzioni: dal lavabo sospeso a quello da incasso e semincasso, dal lavabo da appoggio a quello a colonna passando per i modelli a sbalzo, integrati e monoblocco.

LAVABO SOSPESO

Il lavabo sospeso è fissato alla parete: un’idea essenziale, dal design pulito e semplice.

Infatti, per poterla realizzare, è necessario un piccolo intervento di muratura poiché il lavabo è fissato al muro o alle piastrelle. Questo soluzione lascia molto spazio libero sotto il lavandino: un’idea esteticamente bella, che ti permette di sfruttare l’ambiente con maggiore libertà.

Tuttavia, dal momento che il lavabo non appoggia su nessun piano, devi pensare a mensole o mobiletti da posizionare, sotto o lateralmente, per poter ricavare dei punti d’appoggio.

In genere, il lavabo è realizzato in ceramica: questa tipologia ha dei costi inferiori rispetto ad altre che prevedono l’aggiunta di un piano.

LAVABO AD INCASSO

In questa soluzione il lavandino di solito in ceramica ha dimensioni standard, mentre il top è tagliato a misura.

Puoi scegliere tra un incasso sotto piano o sopra piano: nel primo caso, la ceramica rimane sotto il top; nel secondo caso invece il bordo del lavandino sporge rispetto al piano.

Una soluzione più economica rispetto al lavandino integrato. Inoltre, puoi scegliere due materiali differenti: uno per il lavandino e uno diverso per il piano, di solito marmo, legno o vetro.

Inoltre, in questo caso però che il top deve essere profondo 50 centimetri, per cui non risulta una soluzione ottimale se hai problemi di spazio.

lavabo
LAVABO DA APPOGGIO

Il lavabo è appoggiato su un piano preforato. Infatti, è una soluzione moderna, esteticamente molto accattivante, che ti garantisce maggiore libertà permettendo di scegliere la forma, sia del lavabo che del piano, e le dimensioni che preferisci in base alle tue necessità.

Inoltre, il piano può essere realizzato su misura e il lavandino, se la rubinetteria non è già a parete, puoi appoggiarlo nel punto che desideri.

In caso contrario, se hai già il rubinetto a parete, devi posizionare il piano e il lavandino in modo che quest’ultimo sia sotto il rubinetto, per evitare interventi di muratura.

LAVABO DA SEMINCASSO

Con questa soluzione, una parte del lavabo è incassata nel mobile bagno, mentre una parte resta sporgente.

Il lavandino in genere è in ceramica, ma può essere anche in materiali differenti e avere forme più arrotondate (tipologia meno costosa rispetto al top integrato).

È un buona soluzione se hai poco spazio, perché viene installato su mobili con profondità ridotta, in genere 35 o 40 centimetri. Infatti, e opti per questa tipologia, i modelli di lavabo tra cui puoi scegliere sono più limitati rispetto ad altri tipi di lavandini.

lavabo
LAVABO INTEGRATO

Il lavabo integrato nel top è la soluzione più contemporanea, ma è anche più costosa del lavabo da incasso o semincasso.

In questo caso hai massima libertà per quanto riguarda forme, colori e materiali. Puoi personalizzare il lavabo in base alle tue esigenze.

Inoltre, questa soluzione non è vincolata alla profondità del tuo piano: puoi integrarlo sia su basi profonde 50 centimetri o anche solo 35 o 40 centimetri. Da considerare, però, che in questo caso il lavandino sarà piccolo e l’acqua uscirà facilmente sul top.

LAVABO A SBALZO

Il lavandino a sbalzo rappresenta la soluzione intermedia tra il lavabo da semincasso e il lavabo integrato. Una parte del lavandino è integrata nel piano, mentre una parte è esterna.

Opta per un lavandino dalla forma squadrata o tonda, in base al tuo spazio: in genere, le linee squadrate sono più pulite e possono essere più adatte a un ambiente dalle dimensioni ridotte.

Il lavandino, come con il lavandino integrato, può essere realizzato con lo stesso materiale del top. Inoltre, è un’ottima soluzione se il tuo ambiente è piccolo; in questo modo apparirà più grande e molto elegante.

lavabo
LAVABO A MONOBLOCCO

Puoi scegliere anche il lavabo monoblocco a colonna: è una delle soluzioni più semplici perché non prevede un piano.

Infatti, il lavandino e la colonna formano un unico blocco della medesima forma e realizzato con lo stesso materiale.

Inoltre, puoi scegliere fra due tipologie: o il modello sospeso fissato alla parete o la tipologia con appoggio a terra.

Questa seconda soluzione è stata pensata per essere posizionata anche al centro del bagno: un’idea esteticamente molto interessante che però richiede lo scarico a terra, e dunque un intervento idraulico ad hoc.

lavabo
LAVABO A COLONNA

Rappresenta la soluzione più classica: il lavandino è appoggiato a una colonna in ceramica.

Oggi questa tipologia di lavabo è meno utilizzata, tuttavia può essere un’idea interessante se scegli per il tuo ambiente uno stile rétro.

Infine, al momento che è una delle tipologie più economiche, è spesso utilizzata per arredare il secondo bagno.

MATERIALI

Per la realizzazione del lavabo, sanitario sottoposto ad un frequente utilizzo e continue sollecitazioni, è necessario selezionare materie di qualità.

Infatti, resistenza e resa estetica sono il binomio inscindibile che delineano l’essenza insita dei materiali per il lavello del bagno.

Infine, le materie che più incarnano il concept stilistico moderno e al contempo presentano notevoli proprietà performanti sono:

  • Astone: materiale composito, caratterizzato da grande versatilità e che richiede semplici cure di manutenzione, adatto per ogni tipo di installazione.
  • Ceramica: resistente, durevole e facile da pulire, la ceramica, data la sua versatilità ed eleganza innata, è uno fra i materiali più scelti per la realizzazione di top e lavabi.
  • Pietra: materia naturale, che coniuga eleganza e robustezza conferendo al lavabo notevole resa estetica, durevolezza e resistenza.
  • Gres: materiale resistente e versatile in termini tecnici ed estetici, consente molteplici finiture di grande impatto visivo.
  • Quarzo: materiale duro e resistente, dall’estetica impattante.
  • Cristallo: delicato e di classe, perfetto per creare un’atmosfera d’arredo raffinata ed elegante.
  • Resina: durevole, semplice da pulire, resistente e igienica, la resina è un materiale duttile quindi ideale per qualsiasi tipo di lavorazione.
  • Mineral: composto minerale dalla consistenza inconfondibile al tatto, igienico, resistente e semplice da pulire, che unisce ottime proprietà tecniche ad un notevole carattere estetico.
LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato interessante l’articolo lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo!

Inoltre, se hai bisogno di un consiglio o una guida personalizzata in base alle tue esigenze, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.