fbpx

LETTO: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO?

letto-contenitore

LETTO: INTRODUZIONE

La camera da letto è il luogo più intimo e personale della casa. Ognuno vuole che l’arredo sia il più conforme possibile ai propri sogni e alle proprie aspettative. Oltre ai vari mobili, armadi, oggetti vari, l’elemento più importante per la zona notte è il proprio letto!

Per scegliere il letto giusto bisogna considerare vari fattori. Innanzitutto, la grandezza della stanza, poi il posizionamento delle finestre e delle porte da cui entrare/uscire senza tralasciare infine il gusto personale.

All’interno della gamma di stili dei vari letti si trova una vastità di modelli. Questi vanno dai letti contenitore ai modelli con cassetti senza tralasciare la gamma dei letti bassi, di tipo orientale, che stanno assumendo sempre maggior importanza all’interno delle abitazioni moderne.

Inoltre, oltre il suo valore formale, il letto, insieme alla rete e al materasso, costituisce un vero e proprio “sistema di riposo” con il quale avrete a che fare otto ore al giorno per parecchi anni.

Le dimensioni del letto sono standard. Infatti, quello matrimoniale è adatto a materassi da 160 x 190 cm, quello ad una piazza e mezza è per materassi con le misure di 120 x 190 cm, per il letto alla francese serve un materasso da 140 x 190 cm.

Ancora, la lunghezza del letto dovrebbe essere di circa 15-20 cm in più rispetto alla statura di chi lo utilizza e l’altezza comprensiva di materasso dovrebbe essere compresa fra i 50 e i 60 cm.

I letti singoli devono avere una larghezza non inferiore agli 80 cm e una lunghezza di circa 200 cm, mentre per quanto riguarda l’altezza vale quanto appena detto a proposito dei letti matrimoniali.

MODELLI E DIMENSIONI

Per quanto riguarda i modelli di letto, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Si parte da quelli più semplici e lineari come il sommier, a modelli più articolati.

Il letto tessile è un modello formato da una struttura morbida, una testiera e la rete di doghe in legno.

La struttura è rivestita con tessuti facilmente lavabili e sfoderabili, ai quali si può abbinare anche il piumino della stessa tinta o fantasia.

I letti in ottone e ferro battuto in genere sono indistruttibili, creati artigianalmente e quindi più costosi.

Quelli con effetto anticato, in particolare, vengono sottoposti a complessi procedimenti di inceratura e patinatura che fanno lievitare il prezzo.

Un modello di letto adatto per chi ha a cuore l’ecologia è realizzato completamente in legno, con la struttura portante in compensato o multistrato.

Gli amanti dello stile classico possono optare per il tradizionale letto a baldacchino. Infatti, questa tipologia di letto si adatta bene ad una stanza con i soffitti alti.

Poi ci sono le soluzioni salva-spazio, ideali per chi ha una casa piccola o un mini appartamento.

Inoltre, la funzione contenitiva nei letti moderni è generalmente assolta da un vano posto al di sotto di una rete. Questa è generalmente dotata di un’apertura servo-assistita da pistoni oleodinamici.

Esistono versioni a ribalta semplice, o a doppia azione, cioè con il letto in posizione orizzontale rialzata, per favorire il disfacimento e la preparazione della biancheria da letto.

Anche i letti a castello occupano poco spazio, anche se molte persone non li reputano comodi.

Le testate del letto sono realizzate in materiali diversi: ferro battuto, ottone, bambù, vimini, paglia di Vienna. Ci sono poi testate per letti matrimoniali composte da elementi separabili tra loro.

TESTIERA E PEDIERA

Il letto deve risultare comodo anche per rilassarsi, ad esempio, leggendo o ascoltando musica, piuttosto che guardando la TV.

In questi casi la presenza di una testiera sufficientemente alta e ben imbottita per appoggiare comodamente la schiena, può essere fondamentale

Alle tradizionali testiere in legno intagliato, con il passare del tempo, si stanno sostituendo nuove soluzioni.

Rivestimenti, perimetrali o parziali, imbottiti, in tessuto, in pelle, in velluto e in materiali di origine naturale e non offrono una gamma di scelta più ampia che in passato.

Un vantaggio per gli acquirenti che può tuttavia tradursi in un rompicapo a livello di pulizia. Indispensabile, quindi, acquisire informazioni precise sulla manutenzione richiesta per mantenere nel tempo la bellezza delle finiture.

Meglio informarsi ed evitare brutte sorprese!

Inoltre, la pediera completa la parte anteriore del letto, ma ritengo sia da evitare almeno nel caso di camere da letto piccole.

La pediera, non solo può limitare lo spazio visivo in una stanza di piccole dimensioni, ma nel caso di letti con contenitore, può costituire un ostacolo all’accesso del riposto sotto la rete.

RETI

Molto importanti sono le reti e a tal proposito l’offerta sul mercato è davvero molto vasta. Infatti, ci sono reti a doghe fisse cioè non estraibili, reti a doghe regolabili, reti a doghe pieghevoli che consentono di distendersi ma allo stesso tempo leggero e/o guardare la tv nella massima comodità

Le reti possono inoltre essere avvolgibili e in questo caso si riesce a risparmiare molto spazio; il loro movimento è manuale o meccanizzato a seconda del modello del letto.

Appare adesso più chiaro come la scelta del letto debba essere fatta anche in base alle proprie abitudini. Infatti, chi ha l’abitudine di dedicarsi a un libro prima di spegnere la luce, per esempio, troverà nelle reti a doghe mobili la soluzione ideale.

In alternativa si può scegliere un letto dotato di testata adattabile alle diverse posizioni da assumere. Le reti a doghe mobili sono particolarmente indicate anche per chi ha qualche problema di peso o specifiche necessità posturali.

letto-imbottito

FUNZIONI AGGIUNTIVE

LETTO CONTENITORE

Il letto contenitore è la forma più moderna. Infatti, sotto il materasso e le doghe si ha lo spazio sufficiente per riporre cuscini, coperte, piumoni, semplicemente sollevando la struttura, grazie ad un sistema di pistoni idraulici che rendono semplice l’operazione.

Si tratta di avere dunque una struttura del letto leggermente più alta da terra, senza ulteriori ingombri laterali od in lunghezza.

I modelli in commercio si differenziano per colori, decorazioni oltre ai modelli imbottiti e rivestiti in tessuto.

LETTO CON CASSETTI

Il letto con cassetti, a differenza del modello contenitore, presenta i cassetti nella parte inferiore della struttura, in genere due per lato, dove poter stipare complementi di biancheria da letto ed abiti per la notte come pigiami e vestaglie.

Oltre a poter decidere colori e linee di design che si intonano all’arredo della camera ed ai gusti personali, occorre tenere in considerazione lo spazio laterale disponibile per aprire in tutta sicurezza i cassetti (35/40 cm).

LETTI PARTICOLARI

Inoltre, in commercio esistono diversi tipi di letti non proprio standard, ritenuti giustamente “particolari” nelle forme e nei modelli.

Per una versione in stile minimalista della stanza, il letto basso, tipico dei paesi orientali dona ulteriore tranquillità, quando si vuole creare una ambiente sereno dove rilassarsi.

Realizzati in legno, possono presentare una struttura imbottita o con rivestimento, con la presenza di una testiera, conservando come prima qualità l’essenzialità.

Ad esso si può unire un materasso basso oppure il futon, tipico materasso giapponese che viene arrotolato dopo ogni utilizzo.

Inoltre, il letto e la camera da letto sono fattori da tenere in grande considerazione se nell’arredare si seguiranno i dettami del Feng-Shui.

Quando la camera da letto funge anche da zona studio oppure se si deve arredare la camera data in affitto a studenti universitari o lavoratori in trasferta, può rivelarsi una soluzione con il minimo ingombro optare per un letto a scomparsa.

Facendo parte di un arredo più complesso, che prevede un armadio a ponte, il letto diventa subito disponibile con un semplice movimento di apertura/chiusura.

Al mattino, appena svegli, basterà richiudere il letto nel suo contenitore, sollevandolo e guadagnando lo spazio utile per studiare.

Anche la pulizia del locale sarà più semplice, non avendo un ingombro come la struttura del letto.

La forma poco consueta per un letto, rende il modello rotondo davvero molto romantico, trasformando la camera da letto in un vero nido d’amore, tanto che le principali aziende del settore hanno una linea di prodotti studiata ad hoc, realizzando letti di ogni materiale e con diverse particolarità.

Le misure standard del letto rotondo sono: 260 cm in larghezza e 230 in lunghezza, una dimensione non certamente adatta a tutte le stanze da letto.

CONCLUSIONI

Come scegliere il letto? Piacciono sempre di più i letti imbottiti, ovvero costituiti da una struttura di materiale ligneo o composito e da un rivestimento che può essere in tessuto, in pelle o ecopelle.

I letti imbottiti sono comodi, accoglienti e avvolgenti; spesso, inoltre, a fronte di una qualità soddisfacente hanno prezzi piuttosto accessibili.

Il letto imbottito è perfetto in una camera ampia, magari arredata secondo un gusto classico o secondo i dettami dello stile shabby chic.

Risulta meno adatto, invece, in una stanza di dimensioni ridotte e/o connotata da un’immagine minimalista. Badate sempre che il letto valorizzi gli altri elementi di arredo e che non appesantisca l’ambiente da un punto di vista estetico.

Come nel caso del divano, anche quando si parla del letto una preferenza in termini di design deve essere associata alla comodità.

Per non sbagliare, laddove possibile, verificate la disponibilità a testare per qualche minuto la struttura e sollecitate il venditore su tutti gli aspetti chiavi, chiedendo informazioni anche sulle prestazioni e su eventuali garanzie associate all’acquisto.

Infine, non c’è un metodo più efficace del verificare il reale ingombro dello stesso nella stanza.

Pensate sia passaggio superfluo? Potreste essere in errore, poiché una volta montato, visto anche il “peso” della sua struttura, il letto inciderà enormemente nell’equilibrio della stanza, soprattutto quando si sta arredando una piccola zona notte.

LASCIA UN COMMENTO

Il nostro consiglio, a questo punto, dopo aver visionato tutti i diversi modelli presenti sul mercato, è di non sottovalutare il peso, visivo e fisico, del letto.

Inoltre, è importante non ritenere il letto un elemento accessorio, a cui destinare il residuo del budget. Ve ne pentirete sicuramente!

La cosa migliore da fare, sarebbe valutare le diverse possibilità di scelta sul mercato e, se non si è ancora convinti di quale acquistare, affidarsi ad un esperto del settore che possa guidarvi e consigliarvi nel migliore dei modi.

Se l’articolo ti è piaciuto non esitare a lasciare un commento!

Infine, se hai bisogno di una consulenza personalizzata e più approfondita sulle tue idee di acquisto puoi inviare una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.