fbpx

OPEN SPACE: IDEE DI ILLUMINAZIONE

open-space-illuminazione

OPEN SPACE: INTRODUZIONE

Illuminare la zona living open space significa creare l’atmosfera giusta per ogni attività: cucinare, cenare, invitare ospiti, leggere, guardare la TV, lavorare da casa.

L’illuminazione di un open space deve essere progettata per seguire la miriade di scenari d’uso che lo riguardano. Per questo motivo dobbiamo ragionare per livelli: un’illuminazione generale, che illumini a dovere l’ambiente, una intermedia, più soffusa, e una d’accento, che ha una funzione decorativa.

DIFFERENZA TRA LOFT E OPEN SPACE

Un open space, come dice la parola stessa, è uno “spazio aperto”, ovvero un appartamento o una casa che si differenzia dallo stile architettonico tradizionale per essere caratterizzata da alcuni ambienti uniti e non divisa da muri.

Il loft, invece, è un ampio spazio da cui si ricava un’abitazione privata, caratterizzata dalla quasi totale assenza di pareti divisorie, da soffitti ad altezza maggiore rispetto alle normali costruzioni ad uso abitativo, intorno ai 4 o 5 metri di altezza, e da finestre più alte e ampie. I loft sono dotati di installazioni igienico-sanitarie particolarmente confortevoli e personalizzate e gli impianti sono spesso a vista e senza rifiniture.

Nel loft, quindi, i mattoni, l’intonaco, i battiscopa e quant’altro non sono né rifiniti né decorati: questo tipo di soluzione, che si presenta come un monolocale di grandi dimensioni, è particolarmente adatta ad un tipo di arredamento in stile industriale.

COME ILLUMINARE IL NOSTRO OPEN SPACE?

Veniamo al dunque! Per illuminare un open space è quasi sicuramente necessario predisporre più punti luce in grado di raggiungere tutto lo spazio vivibile. Ma quale tipo di illuminazione? Lampadari? Faretti? Plafoniere? Applique? Procediamo con ordine…

APPLIQUE

Per quanto belle, le lampade da parete potrebbero non essere sufficienti ad illuminare alla perfezione un loft! La loro luce sarebbe concentrata solo sulla parte periferica dell’ambiente, lasciando in ombra la zona centrale. Le applique possono essere usate, ma più come luce indiretta o integrativa piuttosto che come luce di fondo.

LAMPADE A SOSPENSIONE

Un bel lampadario per open space è d’obbligo, ma solo come punto luce da posizionare sopra il tavolo o sopra i piani di lavoro in cucina! Evita assolutamente di usare 2 sospensioni identiche sopra il tavolo e nella zona living: la seconda sminuirebbe di certo la bellezza e la valenza della prima.

Se, oltre al tavolo da pranzo, la tua cucina open space è dotata anche di isolapenisola o altri piani di lavoro, puoi installare lampade a sospensione anche in questi ultimi punti. Possono essere sia in coordinato che in contrasto con il lampadario sopra tavolo, ma rispetto a questo dovranno essere sicuramente più piccole e più sobrie.

open-space
LAMPADA DA TERRA

Una lampada da terra per open space è quello che ci vuole per illuminare la zona divano, soprattutto quando si ricevono ospiti.

Quando vuoi creare un punto luce sul divano puoi fare a meno della luce centrale e accendere invece le applique. Così eviterai sia di sovrailluminare l’ambiente sia di lasciare al buio il resto della stanza.

CREARE SOLUZIONI ORIGINALI

La parola chiave a cui devi ispirarti per ottenere progetti con soluzioni originali per i tuoi clienti è la creatività!

Quelli che abbiamo analizzato in questo articolo sono dei punti generici da cui prendere spunto come linea guida base per sfoggiare appieno la tua creatività. La cosa migliore che puoi fare è quella di farti ispirare dalle idee dei tuoi clienti per dare il via al tuo processo creativo.

Perciò, attento a non riprodurre meccanicamente qualcosa di già trito e ritrito , a meno che questa opzione non sia espressamente voluta e indicata dal tuo cliente.

Quando crei un progetto per i tuoi clienti, tieni sempre bene a mente che il tuo compito è regalare emozioni attraverso l’utilizzo di tecniche progettistiche: creare, ristrutturare o cambiare il setting interno di un’abitazione non può essere un’operazione fatto di tentativi alla cieca, ma deve tener conto di linee guida precise come quelle che abbiamo visto in questo articolo.

Fatto ciò, dai sfogo al tuo processo creativo per restituire ai tuoi clienti un’abitazione in grado di far provare loro tutte le belle emozioni di sentirsi a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento! Inoltre, se hai bisogno di una guida per il design del tuo open space, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it! Fai un salto sul nostro portale online CasaOmnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.