fbpx

PAVIMENTO PER LA CASA: UNICO OPPURE NO?

pavimento-per-la-casa

PAVIMENTO PER LA CASA: INTRODUZIONE

Di fronte alla ristrutturazione di una casa, spesso la scelta del pavimento è quella che porta via più tempo.

Appena si comincia ad indagare tra parquet, marmo, ceramica e gres porcellanato, la domanda che sorge più frequente è una sola. Ovvero, meglio un unico pavimento per tutta la casa o diversi pavimenti a seconda dell’ambiente?

Siamo consapevoli che non sia una scelta facile, i dubbi sono tanti e i fattori da prendere in considerazione ancora di più. Infatti, siamo qui proprio per darti una mano nella scelta che più si addica alle tue necessità di gusto e funzionalità.

Spesso, la scelta della pavimentazione di un determinato ambiente, infatti, è effettuata anche in base alla funzione che la stanza avrà.

Dunque, è importante, prima di scegliere il pavimento, avere ben chiaro quale sia il tipo di casa in cui si vuole realmente abitare e avere chiara la disposizione delle varie stanze e delle loro funzioni.

Abbiamo raccolto alcuni consigli che ti aiuteranno a decidere quale sia la soluzione migliore per te e la tua casa.

Inoltre, il pavimento è la prima cosa che salta all’occhio quando si entra in una casa. Infatti, spesso, a disturbare il nostro senso armonico o semplicemente di gusto, è proprio la disposizione o la scelta della pavimentazione.

QUALI SONO I DUBBI NELLA SCELTA?

Scegliere il pavimento, comporta una serie di dubbi a cui non siamo mai in grado di rispondere con estrema certezza e consapevolezza.

Quando è stata la prima volta che hai notato che il pavimento non ti piacesse? Il primo giorno che sei entrato nella tua nuova casa? O forse semplicemente non te ne eri mai accorto fino a ieri e ora non puoi più fare a meno di notarlo?

Quando e quale sia stato il motivo che ti ha spinto a pensarlo – il gusto, l’usura, il cambiamento – ormai non puoi farci più niente: è tempo di ristrutturare i pavimenti. Ma prima di prendere in mano arnesi e martello, è il caso di pensare all’intero progetto e al risultato che si vuole ottenere.

Creare una divisione anche visiva tra la zona giorno e la zona notte? Cedere alla praticità e riservare pavimenti diversi a bagno e cucina? Uniformare e avvicinare tutti gli ambienti con un unico materiale? Vediamo quali sono i vantaggi di ogni opzione.

pavimento-per-la-casa

AD OGNI AMBIENTE IL SUO PAVIMENTO

Nel corso del tempo, si è consolidata la tendenza a riservare a una o più stanze della casa un pavimento diverso, a seconda della funzionalità di ogni ambiente e delle caratteristiche di ogni materiale.

Spesso in bagno e in cucina ha predominato l’uso delle piastrelle in ceramica, resistenti e facili da pulire, mentre nella zona notte è sempre più frequente la scelta del cotto o parquet, per la preferenza di avere superfici meno fredde e dai toni più caldi.

Inoltre, da non dimenticare, specialmente per le camere da letto, il rinnovato utilizzo delle moquette. Infatti, questo tipo di pavimentazione è perfetto per tenere l’ambiente caldo e dare l’idea di intimità assoluta, all’interno della propria stanza da letto.

Alcune delle ultime tendenze di Interior Design esaltano per i più avventurosi la possibilità di differenziare i pavimenti anche all’interno della stessa stanza possiamo miscelare insieme esagone decorate e listoni parquet.

Questa è una scelta azzardata, per il semplice fatto, che se non si ha una chiara visione del risultato finale, si potrebbe rischiare di creare un’accozzaglia di pattern, rifiniture e materiali diversi che a lungo andare finiscono per stancare o, addirittura, per disgustare.

Infatti, il nostro consiglio, nel caso si decidesse di prendere una decisione del genere è semplicemente quello di rivolgersi ad un esperto di design che possa darvi una mano nel bilanciare l’utilizzo delle diverse pavimentazione all’interno dell’ambiente, in modo da creare un equilibrio estetico che possa permanere nel tempo.

PAVIMENTO UNICO PER TUTTA LA CASA

Invece, chi preferisce far riposare l’occhio sull’eleganza di un unico materiale preferirà usare un tipo particolare di pavimento per tutta la casa.

E’ una tendenza che sta prendendo piede soprattutto negli spazi abitativi più piccoli, dove uniforma gli ambienti e li fa sentire più ampi. Allo stesso tempo, però, il pavimento unico funziona bene anche in soluzioni abitative su più piani, regalando un’idea di continuità all’intera abitazione.

Infatti, tra i principali fattori da prendere in considerazione nella scelta del pavimento, è molto importante la grandezza della casa o delle varie stanze. La grandezza dell’abitazione è fondamentale nel far cadere la scelta nei confronti di un materiale oppure di un altro, di un pavimento unico o di più pavimenti ecc.

Se scegliete il pavimento adatto, sia alla grandezza della casa sia allo stile di arredamento che avete deciso di seguire, vi renderete conto che potrete dare ampio risalto a spazi che con altre scelte probabilmente non avreste neanche notato.

Infatti, ad esempio, un’ottima idea è quella di usare un materiale come il marmo, il gres porcellanato o il parquet.

Ideale per essere impiegato come soluzione unica è il gres porcellanato effetto parquet, che unisce le proprietà tecniche del gres e la bellezza del legno. Infatti, negli ultimi, tempi, grazie agli innumerevoli benefici di una scelta del genere, il gres porcellanato è diventato uno dei materiali per il pavimento più utilizzati in assoluto.

Per un pavimento unico è bene selezionare il formato delle piastrelle in funzione alla grandezza degli spazi ed è possibile miscelare anche tra loro i formati per dare movimento alla superficie mantenendo omogeneità.

Se però le soluzioni sembrano infinite, è opportuno farsi consigliare da un esperto del settore. Nonostante le innovazioni nel campo dei materiali il rischio di pentirsi di una scelta troppo azzardata è sempre dietro l’angolo.

pavimento-per-la-casa

CONCLUSIONI

Dunque, riassumendo possiamo senz’altro dire che la scelta del pavimento è molto importante per dare un’identità definita alla propria casa e ai propri ambienti.

La scelta deve essere mossa dalla presa di coscienza di diversi fattori. Innanzitutto, il gusto personale. Inoltre, importanti sono anche la grande della casa (o degli ambienti) e lo stile di arredamento a cui ci siamo affidati.

Per quanto riguarda la grandezza, infatti, se le dimensioni sono ridotte non è sbagliato utilizzare lo stesso pavimento per tutta la casa, in modo da non avere distacchi netti delle stanze che tendono a rimpicciolire gli ambienti. Il pavimento continuo aiuta ad ampliare visivamente lo spazio dell’appartamento.

Per quanto riguarda il pavimento in funzione dello stile d’arredo adottato, c’è da sapere che, ovviamente, ogni stile ha le sue peculiarità e predilige, materiali e piastrelle di un certo tipo.

Ad esempio, per case in stile moderno, minimale, industriale o nordico, il gres porcellanato si addice perfettamente allo stile scelto. Invece, il parquet risulta perfetto per case in stile shabby, rustico e, in alcuni, casi, anche etnico.

Se le dimensioni sono ridotte non è sbagliato utilizzare lo stesso pavimento per tutta la casa, in modo da non avere distacchi netti delle stanze che tendono a rimpicciolire gli ambienti.

Il pavimento continuo aiuta ad ampliare visivamente lo spazio dell’appartamento.

In chiusura, ribadiamo il nostro consiglio principale: ovvero affidatevi ad un esperto di design nella scelta del pavimento, sia per quanto riguarda il materiale sia per quanto riguarda la fatidica domanda “pavimento unico oppure no”. Infatti, in questo modo evitate di commettere errori di cui ve ne pentirete e che in futuro possano costarvi caro (anche economicamente!)

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con i tuoi commenti a riguardo!

Infine, se hai bisogno di un consiglio o di una guida personalizzata nella scelta della pavimentazione per la tua casa, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.