fbpx

PIANTE DA BALCONE RESISTENTI: CONSIGLI

piante

PIANTE DA BALCONE RESISTENTI: INTRODUZIONE

Quali sono le piante giuste e resistenti da tenere fuori al nostro balcone? Cascate di fiori variopinti e verdi chiome rendono invitanti terrazzini di città e davanzali. Uno scorcio di bellezza che fa bene all’umore ed è alla portata di tutti: basta scegliere le specie giuste per il nostro balcone.

Con la bella stagione alle porte, pensiamo in grande anche nei piccoli spazi, anche se non abbiamo il pollice verde: le piante da balcone resistenti ci facilitano il compito. Liberiamoci dei vasi troppo piccoli e sfruttiamo al massimo la superficie per contenitori grandi da riempire con piante rustiche e voluminose; nelle fioriere su davanzali e sulle ringhiere puntiamo tutto su una unica specie botanica. Meglio poche e ben selezionate per il nostro giardinaggio.

Al sole, posizioniamo la rotonda Abelia grandiflora, oppure il rosso Loropetalum, e gerani a volontà perché sono forti e insieme diventano più belli, infine il bambù se vogliamo creare quinte naturali. All’ombra, puntiamo sui viburni, sfoltiti alla base del fusto per dare una forma armoniosa e più slanciata, oltre a pitosfori, ligustri, dracene.

ECHINACEA

Bellissima anche l’Echinacea, una pianta erbacea che produce tantissimi fiori colorati e profumati, anche lei non necessita di molte cure, basterà innaffiarla una volta ogni tre settimane.

piante

PINO MUGO

Il pino mugo nella varietà “Gnom” è una pianta sempreverde che fa parte delle cosiddette conifere nane: piante facili da coltivare, resistenti e piuttosto adattabili. Questa speciale varietà di pino, oltre ad essere molto decorativa grazie ai folti aghi scuri e alle piccole pigne che restano sui rami fino a 2 anni, è anche una pianta officinale, perfetta per curare raffreddore e mal di gola invernali e i dolori muscolari, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e emollienti.

GERANIO

È la pianta da balcone e da terrazzo per antonomasia. Con i suoi numerosi fiori colorati, che formano dei veri e propri cespugli profumati, il geranio si aggiudica il primo posto tra le specie vegetali preferite da balconi e terrazzini. Ne esistono numerose varietà e colorazioni. I gerani fioriscono in estate e nella prima parte del periodo autunnale. Ma come curarli? Non hanno bisogno di particolari attenzioni, ma bisogna sapere come muoversi per ottenere delle buone fioriture. I gerani vanno riposti in una zona con molta luce solare e, soprattutto durante i mesi caldi, è necessario annaffiarli regolarmente mantenendo il terriccio umido, ma evitando pericolosi ristagni di acqua. È una delle piante da balcone che può essere posta in pieno sole, durante la primavera, l’estate e l’autunno.

FICUS

Alcune specie da interni si adattano bene all’aperto se la temperatura è mite e c’è luminosità. Kenzia, piccole palme, Ficus alii o benjamina, pothos coltivato come ricadente. Un Ficus elastica versione outdoor può diventare molto grande, come un albero. Non coltivatele in pieno sole. Su balconi ombreggiati o piccoli terrazzi possiamo coltivarli in vasi molto grandi e decorati alla base con ricadenti, carex oppure rosmarini. Temono il ristagno idrico.

piante

VIBURNUM THINUS

Il Viburnum thinus, una pianta sempreverde che resiste e resta sempre bellissima anche nei mesi invernali. Questo arbusto non richiede particolari operazioni di potatura: in inverno e in primavera presenta fiori bianchi e rosa, in autunno diventa di un profondissimo blu scuro.

ERICA

Ecco l’erica, la più colorata tra le piante sempreverdi da balcone autunnali. Oltre ad avere foglie persistenti per tutto l’arco dell’anno, l’Erica ha una bellissima fioritura autunnale, con piccoli fiori di colore rosa chiaro e lilla che rimangono sulla pianta per tutto l’inverno, anche dopo essere appassiti. Esistono anche alcune varietà di Erica che hanno fiori di colore rosso o bianco, si tratta di specie particolari, cultivar o di ibridi di erica che si trovano facilmente in qualsiasi negozio di piante e fiori. I rami di erica vengono anche molto utilizzati per produrre fiori secchi, una bella idea per addobbare i nostri centrotavola autunnali.

CICLAMINO

Dai fiori delicati e foglie cuoriformi e di numerose varietà, il ciclamino è perfetto per colorare balconi e terrazzi ed è uno dei pochi fiori invernali a resistere alle basse temperature. Tra le piante resistenti al freddo, i ciclamini producono fiori e foglie durante tutto l’anno. Da posizionare nelle zone luminose ma non esposte direttamente al sole, il ciclamino fiorisce in autunno e in inverno, soprattutto nelle zone in cui la temperatura non supera i 15 gradi. È proprio durante il periodo della fioritura che ha bisogno di maggiori cure, di acqua – da applicare direttamente nel vaso – ma senza esagerare; in estate, invece, va annaffiato solo saltuariamente. Un consiglio: eliminate foglie e fiori appassiti tempestivamente, per evitare che contagino il resto della pianta.

piante

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento. Inoltre, se hai bisogno di una guida per la scelta delle tue piante da balcone, invia una mail a valeriadesing@casaomnia.it! Fai un salto sul nostro portale Casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.