fbpx

PVC: USI E PROPRIETA’ FONDAMENTALI

PVC

PVC: INTRODUZIONE

Il PVC è una delle materie plastiche più versatili, più economiche e più diffuse soprattutto nel campo dei serramenti.

Inoltre, il principale motivo di tutta questa sua popolarità è la sua incredibile durata nel tempo.

Questo è un materiale molto diffuso anche in architettura. La causa principale della sua diffusione è l’appartenenza a quei materiali definiti ecologici. Ovvero, quei materiali che contribuiscono al benessere dell’uomo nella propria casa, rispettando allo stesso tempo l’ambiente.

Infatti, il PVC, grazie alle sue caratteristiche, è un materiale riciclabile al 100%, poiché è possibile fonderlo ripetutamente senza perdita delle qualità che lo contraddistinguono e che lo rendono ideale nella realizzazione dei serramenti.

Infine, per la longevità, resistenza, impermeabilità e per il suo costo contenuto, il PVC ha rimpiazzato nel tempo materiali tradizionali come il legno.

Il PVC oggi rappresenta la soluzione ideale in un’ottica di risparmio energetico e rispetto dell’ambiente.

ORIGINI

Il cloruro di polivinile fu osservato per caso in due occasioni nel corso del XIX secolo, prima nel 1835 da Henri Victor Regnault e quindi nel 1872 da Eugen Baumann.

In entrambi i casi una massa bianca solida di polimero fu trovata all’interno di bottiglie di cloruro di vinile lasciate esposte alla luce solare.

All’inizio del XX secolo i tentativi di uno sfruttamento commerciale del prodotto da parte del russo Ivan Ostromislenskij e del tedesco Fritz Klatte furono frustrati dalla difficoltà di lavorare il materiale, troppo rigido e fragile.

In seguito, nel 1926, Waldo Semon sviluppò una tecnica per rendere lavorabile il PVC, miscelandolo con degli additivi plastificanti. Infatti, il prodotto risultante, più flessibile e facile da lavorare, raggiunse presto un diffuso utilizzo.

I primi co-polimeri a base di cloruro di polivinile e acetato di polivinile furono prodotti dalla statunitense Union Carbide nel 1927. Mentre sei anni dopo, in Germania la IG Farben brevettava le tecniche di polimerizzazione in emulsione.

PVC: COS’E’

Il PVC è cloruro di polivinile, cioè un materiale termoplastico ricavato da materie prime naturali.

Questo materiale fa un uso ridotto di materie prime a disponibilità limitata e non rinnovabili. Inoltre, è costituito per il 57% da sale e per il restante 43% da petrolio.

Le sue caratteristiche lo rendono un materiale da costruzione particolarmente adatto a determinate circostanze, infatti è insensibile agli acidi, inattaccabile dai microorganismi delle muffe ed autoestinguente, presenta una elevata rigidità ed è un ottimo isolante termico.

Tutte le caratteristiche che possiede ci portano a prediligerlo nel campo delle costruzioni.

Infatti, la caratteristica principale del PVC è la sua grande versatilità di utilizzo. Attraverso varie fasi di produzione è possibile ottenere dal PVC manufatti sia flessibili che rigidi.

Inoltre, il PVC ha buone proprietà meccaniche e di resistenza all’abrasione, all’usura e all’invecchiamento, agli agenti chimici e all’attacco di funghi e batteri, è un materiale leggero, è idrorepellente, è difficilmente infiammabile ed è auto-estinguente.

Il PVC è un materiale che rispetta l’ambiente. Scegliere il PVC è una scelta ecologica per vari motivi:

  • innanzitutto, il PVC è un materiale di origine prevalentemente naturale;
  • È possibile recuperare gli sfridi derivati dall’estrusione del profilo, i residui di produzione del serramento ed i vecchi infissi in PVC;
  • Il PVC riduce l’inquinamento sia in termini di energia impiegata per la produzione del PVC stesso sia in termini di elevato isolamento termico dell’infisso in PVC che consente dunque un risparmio energetico ed un minor consumo di impianti di riscaldamento e climatizzazione. Ciò permette di accedere ad Ecobonus o Bonus Infissi messi a disposizione dal governo italiano per colore che usano questo tipo di materiale;
  • Rispetto ad altri materiali alternativi, la lavorazione del PVC determina una produzione modestissima di polvere, un’emissione minima di ossido di carbonio ed una bassa diffusione di anidride solforosa.

APPLICAZIONI

I prodotti in PVC sono omologati come materiali edili. Il PVC in qualità di materiale termoplastico viene utilizzato per realizzare tubazioni, canali di gronda, rivestimenti esterni, coperture, canaline per cavi.

Inoltre, nonostante tutti questi elementi accessori, il PVC viene utilizzato prevalentemente per la realizzazione di infissi di ogni genere.

Una caratteristica importante è la sua longevità, infatti il suo utilizzo nel lungo periodo dà risultati positivi, sia dal punto di vista economico che.

È un materiale che resiste bene al vento ed alle intemperie, così come non risente dei salti termici, poiché manifesta una buona resistenza sia al caldo che al gelo.

Inoltre è un materiale molto facile da utilizzare e semplice da mantenere. La sua manutenzione risulta realmente semplice, perché il PVC è caratterizzato da una superficie perfettamente liscia e satinata che quindi assorbe meno sporco, asciutto, in quanto non ha porosità.

Cosa che invece non accade con qualsiasi altro tipo di materiale, sia esso di origine naturale o sintetica. Infatti basta un semplice detergente neutro e l’elemento in PVC qualsiasi esso sia, tornerà come nuovo.

PERCHE’ SCEGLIERLO?

Scegliere il PVC all’interno delle nostre case, comporta anche un notevole risparmio per quanto riguarda le spese legate al riscaldamento.

Infatti uno dei parametri che ci permette di ottenere un reale risparmio economico in termini di energia è la dispersione termica che avviene attraverso gli infissi.

Se si sceglie il PVC come materiale per realizzare gli infissi si può stimare una riduzione della perdita di calore pari a meno di un quarto in confronto alle vecchie finestre a vetro semplice con dei banali infissi in legno.

La scelta degli infissi in PVC prevede l’utilizzo di particolari vetri termici speciali, ovvero vetro camera con gas argon che aumenta il grado di isolamento termico.

Di norma le finestre con vetri semplici si appannano o si brinano, questo fenomeno è dovuto al fatto che le lastre di vetro sono troppo fredde quindi l’umidità presente nell’ambiente si condensa o si cristallizza.

Se si utilizzano invece dei vetri termici speciali la condensa sulle finestre non tende a formarsi.

L’infisso in PVC, però è in grado di ridurre sensibilmente la fattura del riscaldamento anche utilizzando delle semplici e comuni lastre in vetro, ovviamente però i risultati ottenuti saranno inferiori.

PVC

VANTAGGI

Dunque, riassumendo quanto detto finora, la scelta del PVC è preferita per le formidabili proprietà di questo materiale:

  • Eccellente isolamento termico: il PVC è per sua natura un materiale isolante;
  • Isolamento acustico ottimale: il PVC fornisce anche delle prestazioni acustiche eccellenti. In più la guarnizione di altissima qualità con memoria di forma contribuisce all’ulteriore abbattimento dei decibel;
  • Resistenza all’acqua e al vento: le guarnizioni di altissima qualità sono utilizzate sia tra vetro e profilo e sia per la battuta tra anta e telaio.

CONCLUSIONI

Il PVC è veramente un materiale rivoluzionario. Con le sue svariate proprietà ha la possibilità di essere applicato in un numero elevatissimo di settori, sia d’arredamento che dell’edilizia.

Come detto in precedenza, l’uso maggiore che se ne fa del PVC è per quanto riguarda gli infissi. Infatti le sue svariate proprietà permettono differenti benefici, a parte dall’isolamento termico a quello acustico.

Queste proprietà permettono di far diminuire notevolmente il fabbisogno termico della propria abitazione. Ciò comporta la possibilità di accedere ad ingenti incentivi fiscali, come l’Ecobonus, il bonus Infissi, il bonus ristrutturazioni.

Dunque, è importante non solo da un punto di vista funzionale, ma anche perché permette di fare un unico investimento (data la sua elevata durabilità) e anche ridotto (grazie agli incentivi fiscali).

Ovviamente, gli infissi non sono l’unico utilizzo che se ne può fare, infatti questo materiale può essere applicato in svariati settori dell’edilizia.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante o vuoi darci qualche consiglio per i prossimi articoli, lascia un commento!

Inoltre, se hai bisogno di consigli più approfonditi e personalizzati, in base al tuo ambiente, la tua casa e le tue esigenze, non esitare a inviare una mail a valeriadesign@casalibero.it!

Ti guiderò nella scelta, aiutandoti a capire come utilizzare al meglio questo particolarissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.