fbpx

RUBINETTI CON SENSORE: DESIGN E RISPARMIO

rubinetti-con-sensore

RUBINETTI CON SENSORE: INTRODUZIONE

Innovativi, funzionali e che permettono un risparmio energetico notevole, oggi scopriamo insieme i rubinetti con sensore. Un’innovazione che finalmente, da aeroporti e stazioni, si è diffusa anche nelle case di tutti noi cittadini! Modernità significa altresì maggiore sicurezza soprattutto nei luoghi pubblici. In periodi in cui malattie infettive che credevamo debellate tornano ad impensierire, soprattutto nei Tg, l’opinione pubblica, si percepisce ancora più necessaria un’evoluzione tecnologica. Questo processo dovrebbe partire dai bisogni primari dell’uomo, come ad esempio l’utilizzo di bagni pubblici senza rischiare di venire a contatto con germi patogeni.

Se per lavare le mani si utilizza un comune rubinetto, le mani sporche entrano a contatto con il miscelatore, eventualmente lasciando sulla sua superficie germi, batteri e virus presenti sulla pelle. I rubinetti automatici controllati da un sensore possono quindi essere una buona alternativa per rendere più igienico il lavaggio delle mani, soprattutto nelle famiglie numerose.

Siccome il controllo avviene grazie a un sensore a infrarossi, non è necessario alcun contatto diretto con la rubinetteria. In questo modo germi e agenti patogeni non hanno scampo. I rubinetti con sensore consentono infatti di usufruire del getto d’acqua semplicemente avvicinandosi ad un sensore, solitamente a led, posto al di sotto del rubinetto. Questa tecnologia riesce a contenere lo spreco e ad utilizzare l’acqua unicamente per il tempo necessario all’utente.

I rubinetti sono dotati di batterie a litio che, con la moderna tecnologia, non necessitano di manutenzioni costanti e possono durare fino a sette anni.
Tra gli altri vantaggi della rubinetteria elettronica, vi è la possibilità di impostare la temperatura dell’acqua, evitando che l’utente rischi di scottarsi venendo a contatto con un flusso d’acqua troppo caldo.

rubinetti-con-sensore

NESSUNO SPRECO D’ACQUA

Allo stesso tempo, sono stati mantenuti al minimo gli spazi di ristagno nei rubinetti con sensore. In questo modo si riduce la proliferazione di pericolosi agenti patogeni come la legionella.

I rubinetti con sensoreper lavabo sono dotati di ulteriori funzioni aggiuntive che garantiscono una maggiore igiene, tra cui il risciacquo automatico regolare per evitare il ristagno dell’acqua. È inoltre possibile impostare la disinfezione termica e una modalità di pulizia che disattiva temporaneamente il sensore. In più, un rubinetto automatico porta con sé un ulteriore vantaggio: poiché ci sono meno contatti, deve essere pulito meno frequentemente.

I rubinetti con sensore consentono di miscelare acqua fredda e calda fino a trovare la temperatura desiderata, scelta dal termostato e programmata direttamente dall’utente, in procinto di fare la doccia oppure il bagno.

Addio, dunque, alle scottature dovute a docce improvvisamente troppo calde oppure ai brividi per l’acqua che, improvvisamente, piomba gelata sulla schiena dell’ignaro utilizzatore. L’impugnatura del rubinetto, inoltre, sarà sempre a prova di calore e non si surriscalderà mai, aumentando di conseguenza il comfort dell’utente. Poter scegliere la temperatura esatta dell’acqua per i vostri piccoli momenti di piacere quotidiano si rivela una grande comodità, di cui tutti dovrebbero poter godere.  

Per tali ragioni di igiene e comodità, sempre più utenti privati decidono di passare alla rubinetteria elettronica e di compiere un salto tecnologico notevole, in direzione di un bagno hi tech.

Il sensore lavora con particolare precisione: è in grado di rilevare i movimenti delle mani in modo affidabile, attivando il flusso dell’acqua. Allo stesso modo, il sensore provvede ad arrestare il flusso quando le mani si allontanano dal rubinetto.

INSTALLAZIONE

I rubinetti con sensore possono essere installati senza alcuna conoscenza preliminare. Con in dotazione un telecomando opzionale o, su alcuni modelli selezionati, un’app per smartphone e tablet, è possibile regolare la sensibilità preimpostata del sensore e il tempo di arresto del getto d’acqua. La temperatura dell’acqua può essere regolata anche manualmente con una piccola leva sul lato del rubinetto del lavandino.

COSTI

Naturalmente i prezzi di vendita dei rubinetti con sensore sono leggermente superiori a quelli tradizionali, ma se si pensa poi ai risparmi successivi sulle bollette, non possono considerarsi neanche troppo elevati. Per dotarsi di un rubinetto con sensore, i prezzi oscillano tra i 150 euro e i 400 euro. Ma i rubinetti con sensori ad infrarossi possono avere prezzi decisamente contenuti ed alla portata di tutti. Se ne trovano moltissimi su anche a soli 50 euro, ma non sempre ci troviamo a prodotti affidabili.

La scelta estetica di rubinetti con sensore da cucina dovrà essere in linea con lo stile della stanza e della casa. Solitamente, per quanto riguarda i materiali, si opterà per l’acciaio inox, antiruggine ed affidabile. Ma se lo stile della vostra cucina è decisamente vintage, potete comodamente scegliere ancora i rubinetti in ottone cromato.

VANTAGGI ENERGETICI

Inoltre, anche i vantaggi energetici sono considerevoli, visto che l’impostazione di una temperatura fissa consente alla caldaia di svolgere un lavoro minore, limitando i consumi assoluti.

Quante volte, inoltre durante una doccia non esce più acqua calda perché qualcun altro, in casa, ha aperto un rubinetto?

Installando questo tipo di rubinetti con sensore ciò non accadrà più e la vostra doccia continuerà ad essere sempre un momento di assoluto relax, senza trasformarsi in un incubo insopportabile.

L’impugnatura del rubinetto, inoltre, sarà sempre a prova di calore e non si surriscalderà mai, aumentando di conseguenza il comfort dell’utente.

Poter scegliere la temperatura esatta dell’acqua per i vostri piccoli momenti di piacere quotidiano si rivela una grande comodità, di cui tutti dovrebbero poter godere.

rubinetti-con-sensore

UN NOTEVOLE RISPARMIO

I rubinetti con sensore possono limitare notevolmente il flusso dell’acqua. Pensate che un rubinetto standard può arrivare ad erogare fino a 12 litri al minuto, uno spreco immane ed soprattutto senza senso. Con i rubinetti di ultima generazione, è possibile imitare il flusso idrico sino ad arrivare a soli 4,5 litri al minuto di acqua erogata. Molti miscelatori di ultima generazione posseggono infatti un regolatore di apertura che frena il passaggio del getto a monte della canna.

I rubinetti a funzionamento elettronico sono studiati per limitare il flusso dell’acqua, ma anche per garantire una maggiore igiene nei bagni pubblici.

La rivoluzione della rubinetteria è iniziata già da molti anni, ma negli ultimi è diventata di uso comune, perché la sensibilizzazione contro gli sprechi è entrata a far parte delle coscienze di tutti, per un uso più consapevole delle risorse che il pianeta di offre. Per una scelta innovativa ed ecologica, la rubinetteria elettronica appare il giusto connubio tra modernità ed attenzione verso il prossimo ed è per questo che ci sentiamo di suggerirla a tutti i nostri lettori.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo!

Infine, se hai bisogno di una consulenza personalizzata sulla scelta del rubinetto adatto o dello stile d’arredo del tuo bagno, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.