fbpx

SALOTTO: GLI ERRORI DA EVITARE

salotto

SALOTTO: INTRODUZIONE

Spesso si tende a vedere il salotto come una sorta contenitore porta tutto, la stanza giusta per piazzare qualsiasi elemento di arredo carino che ci salta all’occhio. Mobili, mobiletti, librerie, luci, tavoli, tavolini, accessori di ogni tipo e chi più ne ha più ne metta. Il rischio è appunto quello di soffocare lo spazio riempendolo troppo. Quello che invece andrebbe fatto, soprattutto in ambienti di convivialità come il soggiorno, è lasciarlo più libero possibile in modo tale da poter godere di spazi più ariosi. Inoltre, ammucchiare tante cose aumenta la probabilità di incorrere in un altro errore: mischiare gli stili. Questo ci porta al nostro secondo consiglio…

salotto

SEGUI UN UNICO STILE

È essenziale seguire un’unica linea, un unico stile di arredo. Questo consiglio non va preso come un limite allo sfogo e allo sfoggio della vostra creatività ma piuttosto aiuta a canalizzare il vostro gusto entro determinate aree. Se, ad esempio siamo alla ricerca di un salotto stile shabby, un divano squadrato o un tavolino di vetro non faranno al nostro caso, mentre sarà meglio preferire divani con grandi cuscini morbidi e tavolini di legno. È chiaro che il rischio è quello di creare confusione e quello che sembrerebbe un’aggiunta di stile si tradurrebbe invece in una perdita di carattere.

COLORI

È un po’ il naturale proseguo del discorso precedente. Di fronte alla bellezza e all’infinità di colori a nostra disposizione, cerchiamo di individuare solo una palette e atteniamoci a quella. Questo creerà coerenza e sintonia visiva e aiuterà a creare un ambiente maggiormente armonioso. I colori sono strettamente legati allo stile a cui facciamo riferimento. Ad esempio, tornando al salotto shabby, i colori prescelti saranno toni chiari e pastello. Se vogliamo un salotto etnico i colori saranno tendenti al rosso, all’arancione e in generale a colori caldi. Nei salotti più moderni e minimale, tende a prevalere il bianco, il grigio o il beige.

salotto

LUCE

Altro elemento centrale del salotto è la luce, naturale e artificiale. La luce del sole è una fonte di energia pura, quindi per prima cosa l’ideale sarebbe far entrare più luce naturale possibile e quindi scegliere una stanza con ampie finestre o, laddove ci fossero, balconi. Per quanto riguarda la luce artificiale, bisogna non solo scegliere con cura il lampadario (che dovrà essere in linea con il resto dello stile) ma anche le giuste lampadine. Il nostro consiglio è quello di optare per lampadine a led a luce calda o neutra in base alle esigenze.

NON VINCOLARE TUTTO ALLA PARETE

Il nostro ultimo consiglio è quello di sfruttare lo spazio a disposizione senza seguire in maniera troppo rigida le linee guida date dalle pareti. Il nostro consiglio quindi è quello di evitare di addossare tutto alle pareti e cercare invece di riempire anche l’interno stanza posizionando gli arredi anche verso il centro. Il consiglio è proprio quello di sperimentare e andare alla ricerca di nuove e più fantasiose composizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato interessante l’articolo, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo.

Infine, se hai bisogno di una guida personalizzata per arredare il tuo salotto, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.