fbpx

STILE MARINARO: LA CASA AL MARE DA SOGNO

stile-marinaro

STILE MARINARO: INTRODUZIONE

Chi sogna una fuga al mare in una casetta come quelle sulla costa e con unico passatempo qualche tuffo respirando la brezza marina? E se le vacanze sono ancora lontane per voi, meglio portarle in casa vostra con lo stile marinaro.

Infatti, ricreare l’atmosfera marina nel vostro appartamento sarà un gioco divertente in cui ogni dettaglio è fondamentale, ma occhio a non sbagliare. Oltre al blu navy c’è molto di più.

Su cosa puntare allora? Quali gli accessori migliori e come non confonderlo con altre tendenze simili come il coastal? Abbiamo raccolto per voi qualche suggerimento utile su come arredare la casa in stile marinaro evitando gli errori più comuni.

Per rispecchiare l’aspetto di un’oasi di pace, i particolari rivestono un ruolo importante. Infatti, alle pareti, in tinta unita bianca o del tipico colore del mare, c’è bisogno di esaltare elementi quali quadri ed accessori marini.

COLORI

La luminosità è una delle caratteristiche principali delle decorazioni a tema mare. Scegli il bianco come tonalità principale per le pareti e per gli arredi, come tavoli, sedie e divani, e accosta l’elegante blu. Aggiungi toni neutri (crema, avorio, beige) e le sfumature pastello, prediligendo l’azzurro del mare e del cielo, spesso presenti negli accessori e complementi d’arredo.

I cromatismi chiari vengono utilizzati non solo per i mobili, ma anche per i pavimenti: l’ideale è il parquet sbiancato con venature di grigio e beige. In camera da letto il bianco o il celeste sono perfetti per le testate dei letti con effetto invecchiato, mentre in cucina fatti conquistare dall’allegro contrasto tra bianco e rosso. Non dimenticare qualche piccolo tocco di oro, per un effetto retrò in stile riviera francese, o di corallo.

stile-marinaro

ACCESSORI

Nello stile marinaro sono gli accessori e i dettagli a fare la differenza. Rappresentano la parte più creativa e fantasiosa e consentono di dare un tocco speciale alla casa. Non possono chiaramente mancare le conchiglie: raccoglile personalmente sulla spiaggia, conservale in barattoli oppure esponile sui mobili o sulle pareti, appese a rami e cordoncini.

Fai un giro per i mercatini di antiquariato e scova i migliori oggetti a tema marino: vecchi velieri, disegni di barche, bozzetti nautici, nodi e corde di nave. Di più complessa reperibilità ma perfetti per il mare sono anche salvagenti, boe e timoni, che ti faranno sognare spiagge dorate e viaggi avventurosi.

I simboli e i motivi tipici dell’ambiente marino si ritrovano anche su piatti, bicchieri e ceramiche. Per una cena alla marinara, stendi una tovaglia con fantasia di coralli abbinata a tovaglioli a contrasto in tinta unita color acquamarina, usa piatti rigorosamente all white, bicchieri in cristallo lavorato e posate dorate. Completa con un centrotavola realizzato usando un vaso pieno di acqua, in cui far galleggiare tante piccole candele accese.

MATERIALI

Circondati di tutto ciò che è naturale: legno, lino, cotone, bambù, juta e rattan si inseriscono perfettamente in un ambiente marittimo. I mobili del living e della zona notte sono verniciati in bianco o nei colori naturali dei legnami, meglio se schiariti dall’usura o attraverso apposite tecniche. L’alternativa? Il metallo dorato, ideale per la struttura del letto e le lampade.

STAMPE

Tutto ciò che ti ricorda il bagnasciuga, le imbarcazioni e l’oceano diventa un motivo perfetto per lo stile marinaro. La fantasia più iconica è sicuramente quella a righe, nel classico accostamento bianco e blu oppure in bianco e rosso, ma puoi spaziare molto di più. Ecco alcuni elementi da cui prendere ispirazione per tovaglie, lenzuola, tende e cuscini:

  • Disegni di fari, gabbiani, navi e barche
  • Fantasie con pesci, stelle marine, coralli e conchiglie
  • Motivi stilizzati di ancore, salvagenti, sedie a sdraio, sedie e lettini
stile-marinaro

CONSIGLI PARTICOLARI

Non c’è bisogno di ristrutturare l’intera casa per ricreare l’autentico fascino marittimo. Bastano pochi elementi e mobili ad hoc per portare un soffio di fresca brezza marina e dare vita a un ambiente che profuma di sole e salsedine. Ecco qualche suggerimento utile per iniziare subito il tuo piccolo o grande make-over, adatto per la casa delle vacanze, ma anche per il monolocale in città.

  1. Un vecchio cassettone dimenticato in soffitta si può trasformare in un piccolo gioiello alla marinara grazie a una verniciatura di bianco. L’idea in più? Usalo per l’ingresso o il corridoio, abbinando oggetti tipici come un piccolo faro, un veliero, un vaso con conchiglie o bottiglie di vetro decorative.
  2. Cuscini, tende, runner e altre decorazioni tessili per la casa possono trasformare completamente una stanza senza grandi sforzi. Tessuti in blu e bianco con motivi come ancore, fari o corde annodate sono molto belli e creano un’atmosfera marina in un batter d’occhio. Aggiungi eleganti tende di lino o cotone bianco, lunghe fino al pavimento, per un effetto romantico e all’insegna della leggerezza.
  3. Non sottovalutare l’importanza dell’illuminazione: opta per lampade da tavolo in legno con paralumi bianchi, lanterne in vetro, catene luminose e candele bianche, da posizionare in salotto e persino sul balcone o in terrazzo. E proprio per l’esterno non dimenticare una classica sdraio in legno e tessuto a righe. Non ti resta che rilassarti e lasciarti cullare dal pensiero del mare: ti sembrerà di essere in spiaggia tutti i giorni.
stile-marinaro

CONCLUSIONI

Dunque, dopo aver visto cos’è, nello specifico, lo stile marinaro, andiamo a vedere in sintesi quali sono le regole da rispettare e gli errori da evitare.

Innanzitutto, è molto importante non confonderlo con lo stile coastal.

Quest’ultimo risulta decisamente più rilassato ed è un chiaro riferimento alla calma del mare e della spiaggia.

A differenza dello stile marinaro però, assume una sfumatura più shabby-chic declinando la sua palette in toni neutri che poco hanno a che fare con il blu intenso. Quindi, marinaro non è sinonimo di coastal.

Inoltre, tra gli errori più frequenti che si potrebbero commettere arredando in stile marinaro c’è sicuramente il non dare la giusta importanza al legno.

In versione bianca a lunghi listelli come quelli delle case al mare, ma anche e soprattutto scuro e robusto a ricordare gli interni delle navi, non dimenticate di affiancarlo ad oblò ed elementi in ferro battuto per un risultato davvero in sintonia con lo stile.

Sono molto importanti anche oggetti che possono rimandare con la mente al mare e alla vita da marinaio. Infatti, diventano molto importanti accessori come conchiglie, ancore, salvagenti sparsi per la casa, oltre a mappe o cartoline vintage lasciate in bella mostra su tavoli o pareti.

In conclusione, è molto importante dare la giusta importanza a stampe e tessuti quando si arreda in stile marinaro.

Infatti, sì a tessuti organici e robusti come il cotone e il lino, accompagnati anche da iuta e canapa in tinta unita o a righe e che in ogni caso richiamino l’idea del mare e delle rotte dei commerci navali.

Il divano, inoltre, diventerà il luogo perfetto per ricreare un piccolo vascello sul quale lasciarsi cullare lentamente.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo!

Infine, se hai bisogno di un consiglio più approfondito o di una guida personalizzata per arredare la tua casa al mare in stile marinaro, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.