fbpx

STILE RUSTICO: COME SENTIRSI A CASA

stile-rustico

STILE RUSTICO: INTRODUZIONE

Arredare in stile rustico significa regalarsi un angolo di tranquillità, tipica delle case immerse nel verde, e lo si può fare anche in centro città.

Se amate questo stile bastano alcuni dettagli, soprattutto nella scelta dei materiali per l’arredamento interno, e il gioco è fatto.

Dal legno alla pietra, dal ferro ai tessuti per le tende: qualche piccolo accorgimento e lo stile rustico riesce a regalare un’atmosfera calda ed elegante.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Accogliente, caldo ed elegante, questo tipo di arredamento si adatta a qualsiasi immobile.

Non è infatti da relegare alla casa di campagna, anzi: una delle declinazioni più chic dello stile rustico è data proprio dall’adattamento a case che, nell’immaginario tradizionale, dovrebbero avere un design ben diverso.

Loft, mini appartamenti, open space in pieno centro città. Il rustico calza a pennello a ogni tipo di abitazione, basta saperlo ben dosare.

Arredare la casa in stile rustico è una delle tendenze più popolari oggi. In una fusione di vintage ed eclettico, lo stile rustico è caldo, accogliente e, soprattutto, affascinante.

Uno stile transitorio, che cade da qualche parte tra il country e il retrò. Ma come fare perché una casa diventi rustica? Le seguenti caratteristiche possono aiutarci a capirlo un po’ meglio, dandoci una linea precisa da seguire:

  • Textures naturali: legno e pietra;
  • Tessuti naturali: lino, cotone e lana;
  • Un occhio al passato: travi, mattoni a vista e superfici grezze;
  • Abbinamento di colori tenui: toni pastello, colori terrosi, beige, crema e bianco

COME ARREDARE I DIVERSI AMBIENTI

Andiamo a vedere nello specifico come poter arredare i vari ambienti della vostra abitazione per renderla compatibile allo stile rustico.

SOGGIORNO

Lampadari, vasi o fioriere sono gli elementi d’arredo in ferro che potrebbero abbellire il soggiorno in stile rustico.

In una ambientazione vintage e retrò potete mescolare qualche oggetto più moderno, purché non si allontani troppo dal richiamo country che l’arredamento rustico richiede.

Attorno a un tavolo di legno si adattano sedie che possono essere, così come le poltrone, non coordinate tra loro.

Imbottite le poltrone di colori caldi, che possano stare bene con il tappeto, cercate dei colori caldi anche per le cornici da appendere alle pareti.

Nei mesi più freddi potete decorare con delle candele, in quelli più caldi lasciate che la luce si rifletta sui numerosi vasi per decorare da posizionare sui tavolini, sui mobili, sulle cristalliere che avete in casa.

Se volete rivestire completamente il vostro soggiorno e trasformarlo in un ambiente dallo stile rustico, che prima non aveva, il consiglio è quello di andare ai mercatini dell’usato.

Infatti, qui si trovano tantissimi mobili e oggetti d’arredo storici che possono fare al caso vostro.

Inoltre, è possibile utilizzare pezzi di recupero in legno per sottolineare il design delle mura, ridimensionamento elementi moderni e sostituendoli con pietre naturali e legni.

Se ad esempio la vostra casa è in mattoni, perché non togliere il cartongesso, e la lasciare a vista quello che c’è sotto?

CUCINA

In cucina, il mobilio che potrebbe fare la differenza è la credenza. Se lo spazio lo permette, sceglietene una ampia che possa mettere in bella mostra tazzine, piattini e così via, tutto in pieno stile rustico e country.

Inoltre, riempite di sportelli questo spazio della casa: tutti di legno, oppure rivestiti di colori che richiamino gli elementi naturali, tavolozze che vanno dal verde all’arancione, dal marrone al color crema.

Infine, usate ceste di vimini per riempirle di frutta o di verdura, taglieri in legno in bella vista, una vecchia bilancia o una vecchia affettatrice d’epoca al centro del tavolo o su una mensola, purché sia in bella vista.

stile-rustico

CAMERA DA LETTO

Alle finestre della camera da letto, come per tutta la casa, ci vuole un tendaggio importante, con una stampa che si faccia notare. Arredate con i cuscini per dare calore e comfort, in pieno stile rustico.

Usate mobili semplici, così da guadagnare spazio e non usate colori troppo vivaci. Se letto e mobili sono molto lineari, così come lo specchio, potete decorare la stanza con della carta da parati.

Un grande orologio da tavolo potrebbe essere un elemento originale subito riconoscibile. Sul pavimento? Tappeti, senza ombra di dubbio. Ai piedi del letto? Magari una cassapanca.

Inoltre, anche in camera da letto possiamo definire lo spazio dei soffitti con delle belle travi a vista.

Quelle in legno lamellare, oltre ad essere leggere e versatili, hanno il vantaggio di costare molto meno di quelle in legno massello, pur mantenendo delle caratteristiche estetiche di tutto riguardo.

Elementi vintage sparsi qua e là conferiranno un aspetto ricercato, ammorbidito e reso accogliente dai mobili in legno.

BAGNO

Illuminato, spazioso, con decori e cornici in legno, tra mobiletti vintage, magari di legno lucido.

Nel bagno, il consiglio è di essere minimalisti: non esagerate con l’arredo, facendo attenzione però ai particolari che non possono mancare.

Ad esempio, possono essere utili allo scopo piante da bagno, appoggi in pietra o in legno, decori d’ottone, porta sapone imponente e maestoso, magari in ceramica.

ANGOLO VERDE

Infine, è molto importante per arredare la vostra casa in stile rustico è quello di ritagliarvi un piccolo angolo per coltivare piantine aromatiche e non.

Questo con lo scopo, non solo di approfittare di spezie sempre fresche per la vostra cucina, ma avrete anche i benefici di uno spazio verde direttamente tra le vostre mura di casa.

Questo renderà la vostra casa realmente idonea ai dettami di questo stile, riportandovi immediatamente in una situazione di pace e rilassatezza associata alla campagna e alla sua vita.

CONCLUSIONI

Dopo aver visto come poter arredare i vari ambienti della propria casa per renderli adattabili allo stile rustico, andiamo a vedere quali sono alcuni errori da poter evitare.

Innanzitutto, attenetevi al bianco. Per non sbagliare ed evitare l’effetto opprimente di uno stile rustico troppo soffocante, optate per il bianco. Ogni nuance della tavolozza di bianchi darà ampio respiro al decor.

Bisogna poi cercare di smorzare il troppo legno con colori vivaci. A questo proposito, infatti, per controbilanciare l’eccesso di legno nature optate per un complemento laccato di un colore brillante. Il blu cobalto renderà l’ambiente meno rustico infondendo una nota di colore e di charme allo stato puro.

Puntate forte sull’essenzialità di matrice rustica. Infatti, a questo proposito evitate di cadere in errore, stratificando mobilio su mobilio e accessori a perdita d’occhio. L’effetto sarebbe tutt’altro che accogliente. Pochi pezzi ben mixati renderanno ariosi gli spazi ed elegante lo stile.

Inoltre, è fondamentale aggiungere del verde all’arredamento. Non c’è rustico raffinato che non contempli un tocco di gardening mescolato all’arredamento.

Parte integrante del fascino del rustico è il suo essere rovinato, vissuto e logorato. Uno dei dettagli che dovrà essere assolutamente délabré per non tradire l’estetica di questo stile è la porta.

Infatti, la porta squisitamente rovinata, graffiata e consunta è uno dei cardini dello stile rustico quindi non dovrà mai mancare in una casa che gli ha aperto i battenti.

Infine, lo stile rustico diventa tale proprio grazie a loro, ai materiali naturali che compongono l’arredamento. Dal legno al vimini, dal ferro ai mattoncini sabbiati, la materia diventa la prima donna di casa.

stile-rustico
LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento!

Inoltre, se hai bisogno di un consiglio o di una guida nell’arredamento della tua abitazione, puoi rivolgerti ai nostri consulenti di design inviando una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Non esiteremo a prendere in carico la tua richiesta e a risponderti al più presto con i consigli più idonei ai tuoi dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.