fbpx

STILE ZEN PER LA CAMERA DA LETTO

stile-zen-camera-letto

STILE ZEN: INTRODUZIONE

Arredare la camera da letto in stile zen non è solo una tendenza che si è affermata negli ultimi anni. Infatti, è espressione di una secolare attenzione a ricercare l’armonia all’interno dello spazio abitativo.

Essenziale, pulito, equilibrato, l’arredamento zen permette di creare un’atmosfera a misura d’uomo, che segue i ritmi della natura ispirandosi ai principi del Feng Shui.

Per chi volesse arredare la zona notte secondo questo stile, la scelta di un arredamento giapponese coniuga il proprio gusto con la filosofia dello zen.

Inoltre, arredare la camera da letto è una delle preoccupazioni maggiori per le persone.

Infatti, si è sempre alla ricerca di soluzioni confortevoli ed economiche per allestire una zona notte che garantisca un risveglio dolce e vitalizzante.

Lo stile zen idealizza la camera da letto in un ambiente domestico confortevole, semplice e minimalista, privo di suppellettili e complementi che potrebbero arrecare fastidio.

FENG SHUI

Pensando ad una casa in stile zen la nostra mente viaggia lontano. Infatti, essa percorre le via della Seta e giunge in Giappone, con abitazioni in legno, leggere, circondate da giardini zen.

È un mondo che appare distante perché frutto di una tradizione millenaria lontanissima dalla frenesia dei paesi occidentali.

Eppure l’Oriente affascina ancora l’uomo moderno, con le sue atmosfere e il suo tempo lento che scorre attraverso rituali e gesti antichi.

Tutti hanno immaginato almeno una volta di vivere in una tradizionale casa giapponese e magari abbiamo anche dormito poggiando il materasso direttamente a terra.

In realtà non vi è nulla di improvvisato nell’arredamento zen, che è invece strettamente legato a regole e principi derivati dal Feng Shui, l’antica arte cinese che pone lo sviluppo degli eventi naturali in relazione alla nostra energia vitale.

Secondo questa filosofia, anche la sistemazione delle stanze della nostra casa, il design, l’orientamento degli ambienti, i colori ed i materiali usati incidono sul nostro benessere personale.

Ecco allora che occorre porre attenzione alle funzioni di ogni singolo ambiente, dato che tutti questi elementi influenzano l’ambiente domestico ma anche la psiche umana.

stile-zen-camera-letto

CAMERA DA LETTO

La parola d’ordine dello stile zen, adottata per la scelta degli arredi ed in particolare per la zona notte è la semplicità.

Infatti, è questo il motto che contraddistingue gli abitanti dell’Oriente che preferiscono vivere in maniera “povera”, scegliendo le cose perché servono e riducendo al minimo gli sprechi.

LETTO

Il primo importante passo da compiere è la scelta del letto. Quest’ultimo secondo lo stile giapponese deve essere dalla geometria pura ed essenziale. Tipicamente la struttura di un letto giapponese è interamente in legno senza alcuna parte in metallo. Questo perché il metallo è un materiale conduttore di energie negative e la sua presenza potrebbe rovinare il sonno. Inoltre, le linee sono essenziali, squadrate o arrotondate e senza eccessive decorazioni. Questo letto riesce ad adattarsi a qualsiasi ambiente, specialmente nelle camere dove si ha poco spazio.

Le regole del Feng-shui richiedono che il letto abbia una posizione particolare all’interno dell’arredamento. Infatti, per dare un senso di calma e sicurezza non dovrebbe essere rivolto verso la parte e, inoltre, la testiera non dovrebbe essere appoggiata sotto ad una finestra, bensì contro una parete.

FUTON

Una variante tipicamente orientale al letto con struttura in legno è il semplice futon, un materasso giapponese, simbolo di benessere e salute, adagiato direttamente sul tatami posto a terra.

Naturale, versatile ed ecologico, il futon è perfetto per un arredo minimalista e poco ingombrante. Infatti, può essere srotolato sul tatami poco prima di dormire e ripiegato al mattino seguente, non rappresentando un arredo fisso così da poter sfruttare al meglio lo spazio della stanza. I materassi Futon sono trapuntati con doppie cuciture resistenti, è possibile trovarli dai più tradizionali completamente in cotone fino alle soluzioni più moderne e confortevoli dove all’interno vengono inserite lastre di lattice o di cocco.

ARMADI E CASSETTIERE

Un altro must necessario per una camera da letto in stile zen è la presenza di armadi e cassettiere. Nello specifico, molto apprezzati sono gli armadi con ante scorrevoli in stile Shoji. Queste ante presentano una caratteristica griglia di legno all’interno del quale viene teso un rivestimento di carta di riso o tessuto per un effetto finale molto scenografico.

Tra i complementi di arredo per rendere funzionale la camera da letto giapponese non possono infine mancare piccoli arredi come cassettiere e comodini, lampade in carta di riso e ulteriori decorazioni che possono essere piante orientali come i bonsai o i bamboo.

ACCESSORI

Infine, non possiamo fare a meno degli accessori quando arrediamo la nostra zona notte in stile zen. Questi accessori non vanno scelti a caso, ma sempre seguendo le regole del Feng-Shui e una generale predisposizione per ambienti minimali e con arredi poco ingombranti.

stile-zen-camera-letto

MATERIALI E COLORI

Per arredare una camera da letto in stile Zen, il Feng Shui suggerisce la scelta di materiali naturali primo tra tutti il legno. Da evitare assolutamente l’uso di componenti metalliche e i materiali plastici. Gli arredi in legno permettono infatti di ottenere una continuità, almeno dal punto di vista visivo, tra gli ambienti naturali esterni e l’interno della casa. Se vi apprestate a tinteggiare o ridipingere le pareti della stanza, prestate attenzione ai colori da utilizzare. Infatti, anche i colori assumono la loro importanza nell’arredamento in stile Zen e la scelta non deve essere casuale.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare tonalità neutre come il bianco, il color sabbia, il colore naturale del legno, il beige, il verde e in generale le tinte riposanti dal sottotono caldo.

CONCLUSIONI

Abbiamo visto come poter rendere la propria zona notte un paradiso di relax e tranquillità in stile zen. Le regole da seguire non sono molte né di difficile comprensione.

Infatti, se hai voglia di rendere la tua camera da letto simile a quelle giapponesi, basta essere minimalisti e non aver paura di fare a meno di tutte le cose inutili di cui disponi.

Il consiglio, però, che vi forniamo per poter trasformare la propria camera da letto in un angolo zen di puro relax, è quello di rivolgersi ad un progettista preparato nelle tecniche del Feng-Shui.

Infatti, quest’ultimo sarà in grado di guidarvi sulla scelta degli arredi che più si addicono ai principi dello stile zen!

stile-zen-camera-letto
LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo!

Infine, se hai bisogno di una guida personalizzata per scegliere il tipo di arredo che meglio si addice alla tua abitazione, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.