fbpx

ZERBINO ALL’INGRESSO: IDEE PER LA SCELTA

zerbino

ZERBINO: INTRODUZIONE

Con il termine zerbino si indica un piccolo tappeto realizzato allo scopo di consentire a chi si introduce in un luogo di avere adeguatamente pulito le suole delle scarpe.

Da sempre, gli zerbini sono posizionati sulla soglia degli ingressi di abitazioni e aziende, ma possiamo ritrovarli anche sull’uscio esterno di una portafinestra che si apre su un giardino o su una terrazza. La posizione di uno zerbino fa già comprendere quale sia la sua principale funzione: mantenere inalterati i livelli di igiene all’interno dello spazio abitato o aziendale.

Oltre a questo obiettivo, gli zerbini consentono di dare un tocco di stile al tuo ingresso: a differenza del passato, in cui gli zerbini erano semplici stuoini rettangolari, privi di personalità, oggi possono avere forme, dimensioni e colori diversificati, andando a soddisfare ogni tipologia di cliente.

CRITERI PER LA SCELTA

A diversificare uno zerbino dall’altro sono anche i materiali: sono questi ultimi, che più di ogni altra cosa, incidono sul suo costo finale. Sebbene a materiali pregiati corrisponda una longevità maggiore dello zerbino, prima di fare un acquisto è importante valutare la sua posizione: uno zerbino da esterno deve possedere delle caratteristiche che sono superflue per uno zerbino da interno.

zerbino

TIPOLOGIE

ZERBINO DA ESTERNO

Uno zerbino da esterno deve essere realizzato, innanzitutto, in un materiale abbastanza resistente: da esso dipenderà, infatti, la durata nel tempo dello zerbino stesso. Gli zerbini da esterno sono progettati per resistere ai raggi solari ma anche per evitare che la pioggia li deteriori velocemente.

Uno dei più indicati zerbini da esterno è quello in plastica: gli zerbini in PVC possono resistere a luce e sbalzi termici, pioggia e polvere. Lo spessore degli zerbini da esterno in PVC, inoltre, permette loro di non sollevarsi da terra nemmeno con il forte vento.

Se non ami gli zerbini da esterno in plastica puoi optare per quelli in gomma. Uno zerbino da esterno in gomma assicura la pulizia delle suole mediante la presenza di lamelle create sulla sua superficie. Ha una longevità abbastanza elevata e come lo zerbino da esterno in PVC resiste alle alte o basse temperature, alla pioggia e ai raggi solari.

zerbino

ZERBINO DA INTERNO

Uno zerbino da interno è indicato per essere posizionato sugli usci di appartamenti situati all’interno di condomini oppure in atri coperti e irraggiungibili dagli agenti atmosferici, in particolare da pioggia, vento e sole battente.

La posizione più protetta di questi zerbini permette di selezionarli in materiali meno resistenti e più delicati. Fra gli zerbini più utilizzati in ambienti coperti sono quelli in fibra di cocco. Gli zerbini in cocco, infatti, sono realizzati in un materiale particolarmente sensibile al sole, pertanto poco idonei a essere esposti all’aperto.

ASCIUGAPASSO

In alternativa è possibile optare per gli asciugapasso in fibra sintetica: essa si preferisce in tutti gli ingressi ad alto tasso di passaggio, come ad esempio i centri commerciali, i porticati di uffici pubblici e privati o anche i negozi. Uno zerbino in fibra sintetica resta molto aderente al terreno ed è perfetto per essere inserito in ambienti molto umidi. Puoi anche usarlo in casa, ad esempio vicino a una portafinestra.

MATERIALI

ZERBINO INTERNO

Fra i materiali per gli zerbini da esterno da posizionare in ambienti coperti ricordiamo:

  • fibra di cotone naturale: è il materiale assorbente per eccellenza ma è anche quello che si rovina più velocemente al passaggio degli ospiti dall’esterno all’interno.
  • poliammide: risulta il materiale che riesce a rimuovere meglio detriti raccolti sotto le suole, ma è quello che assorbe meno l’acqua. Per questa ragione è necessario passare più volte le scarpe sulla superficie di questi zerbini per evitare di bagnare gli spazi interni.
  • cocco naturale: gli zerbini in cocco sono molto solidi e resistono bene all’umidità oltre a pulire le suole in maniera molto efficace. Al primo utilizzo si può notare una leggera perdita di peluria ma dopo pochi giorni risulterà uno strumento molto efficiente. Per il suo mantenimento è sufficiente passare uno shampoo a secco e l’aspirapolvere.
  • gomma e cocco: gli zerbini in cocco e gomma risultano molto eleganti. Hanno solitamente un perimetro gommato che ne assicura la stabilità: la parte centrale è in fibra di cocco, ben assorbente.
  • cocco agugliato: gli zerbini in cocco agugliato, sono realizzati mixando delle fibre sintetiche. Riproducono le qualità delle fibre di cocco evitando la caratteristica perdita di peluria che è possibile osservare nei primi utilizzi degli zerbini di cocco naturale.

ZERBINO ESTERNO

I materiali per gli zerbini da esterno si distinguono per la resistenza a qualsiasi tipo di evento atmosferico. Fra i materiali più comuni ricordiamo:

  • polipropilene e materie prime sintetiche: sono materiali perlopiù antiscivolo. Nella maggior parte dei casi posseggono l’area che aderisce al pavimento in vinile. Questi zerbini possono anche essere lavati in lavatrice, mantenendo inalterati i colori originali.
  • gomma: gli zerbini in gomma sono realizzati con disegni a griglia. Sono molto resistenti agli agenti atmosferici e per lavarli basta passarli con acqua.
  • ghisa: non assorbe il bagnato ma è particolarmente adatto per aree di campagna o montagna quando è indispensabile rimuovere adeguatamente pietrisco che si intrufola negli spazi presenti sotto la suola.
zerbino

COLORI

Se hai deciso di acquistare uno zerbino puoi davvero sbizzarrirti. I più comuni hanno forma rettangolare ma non mancano quelli quadrati, a mezzaluna o dalle forme più strane, che hanno dagli animali domestici ai mezzi di trasporto, sino agli elementi della natura.

Se opti per gli zerbini in cocco, il colore di base sarà il marrone, spesso decorato con slogan, immagini o scritte di benvenuto. Nel caso degli zerbini sintetici, invece, è possibile selezionare un ampio ventaglio di colori e fantasie, mentre quelli in gomma o plastica sono spesso semplicemente neri. La grande diversificazione degli zerbini da esterno ti permette di scegliere quello più in linea con lo stile della casa.

LASCIA UN COMMENTO

Se hai trovato l’articolo interessante, lascia un commento con le tue considerazioni a riguardo.

Inoltre, se hai bisogno di una consulenza per scegliere lo zerbino adatto allo stile della tua casa, invia una mail a valeriadesign@casaomnia.it!

Se ti va, scopri gli articoli più in voga del momento sul nostro portale CasaOmnia.it!

2 Comments

  1. Consigli molto interessanti per scegliere il giusto zerbino da esterno per la propria casa. Spesso non è considerato un accessorio degno di nota ma in realtà è il primo elemento di arredamento visibile all'esterno di casa. Scegliendo uno zerbino personalizzato, soprattutto, si dà un tocco di stile unico all'ingresso principale. La possibilità di creare lo zerbino da zero, scegliendo forma, colore, scritta e font fa sì che ognuno abbia un prodotto originale nel suo genere.
    • Grazie per il commento. Si, trovo molto interessante personalizzare quanto più possibile nell'arredamento, ogni personalizzazione arricchisce la casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.